Coronavirus, prima vittima fuori dalla Cina

Coronavirus, prima vittima fuori dalla Cina

Nelle scorse ore è stata accertata la prima morte di una persona fuori dalla Cina a causa del Coronavirus.

Nelle scorse ore è stato segnalato il primo decesso a causa del Coronavirus verificatosi al di fuori dei confini cinesi. Si tratta di una persona di origine cinese, dell’età di 44 anni, che proveniva proprio da Wuhan, e che sarebbe deceduta ieri nelle Filippine proprio a causa della malattia che sta spaventando il mondo intero.

A confermarlo sarebbe stata la stessa Organizzazione mondiale della sanità (Oms), che specifica appunto che quella verificatasi in queste ultime ore rappresenta la prima morte per Coronavirus fuori dalla Cina.

Gli esperti fanno sapere che il paziente era stato ammesso all’Ospedale San Lazaro di Manila lo scorso 24 Gennaio. Il soggetto presentava sintomi come febbre alta e tosse. Dopo i primi trattamenti il paziente sembrava essere stabile e in miglioramento, ma nell’arco di 24 ore la situazione sarebbe precipitata progressivamente e in maniera sempre più grave, fino a portarlo alla morte.

Come ha sottolineato lo stesso segretario della Sanità di Manila, Francisco Duque, quello che si è verificato sul territorio delle Filippine è un caso “importato”, senza alcuna prova di trasmissione locale. A tali dichiarazioni fanno eco quelle del rappresentante nelle Filippine dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, Rabi Abeyasinghe, che ribadisce:

Quello è il primo caso fuori dalla Cina. Dobbiamo comunque tenere in mente che veniva da Wuhan.

Intano in Cina il numero delle morti a causa del Coronavirus sarebbe purtroppo salito da 259 a 304 nell’arco delle ultime 24 ore.

Coronavirus: casi anche in America e in Spagna

Anche in America è stato registrato, pochi giorni fa, un nuovo caso di coronavirus. Il paziente contagiato si trova presso il Bellevue Health Center di New York, come spiegano le stesse fonti del dipartimento sanitario del municipio su Twitter. Si tratta del primo caso accertato che coinvolge la città di New York, e riguarda una persona di meno di 40 anni che di recente è tornata da un viaggio in Cina, e che – come gli altri pazienti – ha manifestato sintomi come febbre, tosse e difficoltà respiratorie.

Con quello registrato pochi giorni fa, salgono dunque a otto i casi accertati negli USA, mentre in Spagna, e più esattamente in una delle Isole Canarie, La Gomera, è stato confermato il primo caso dal Ministero della Sanità di Madrid.

via | Tg24, La Stampa

Foto da Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog