Coronavirus in Europa: accertati i primi casi in Francia

Coronavirus in Europa: accertati i primi casi in Francia

Coronavirus in Europa: registrati tre nuovi casi in Francia.

Nuovi casi di Coronavirus in Europa. Nelle scorse ore il ministro della Sanità francese, Agnes Buzyn, ha fatto sapere che in Francia si sono registrati tre nuovi casi di contagio, di cui uno a Parigi e uno a Bordeaux. Per quanto riguarda il paziente di Bordeaux, sembra che l’uomo quarantottenne sia tornato dalla Cina, dove aveva fatto una sosta nella città di Wuhan per motivi di lavoro. L’uomo ha manifestato i primi sintomi il 23 gennaio, ed è attualmente ospedalizzato in una camera isolata.

Per quanto riguarda il paziente di Parigi, attualmente si trova ricoverato all’ospedale Bichat:

Sappiamo che questa persona ha fatto un viaggio in Cina, ma non sappiamo se abbia soggiornato a Wuhan

ha spiegato il Ministro della Sanità, lanciando un appello ai viaggiatori che arrivano dalla Cina, e chiedendo loro di fare estrema attenzione.

È importante controllare le proprie condizioni e al minimo sintomo non recarsi alle strutture di pronto soccorso ma contattare i ‘Samu Centre 15’ (servizi medici d’urgenza).

Coronavirus: sospetto caso anche a Vienna

Oltre ai casi registrati in Francia, è stato da poco segnalato anche un caso sospetto di contagio a Vienna, dove un’assistente di volo cinese (che nei giorni scorsi era stata a Wuhan), si trova attualmente in isolamento perché presentava i primi sintomi della malattia.

Nelle prossime ore dovrebbero arrivare gli esiti delle analisi virologiche per scoprire se si tratta effettivamente di Coronavirus cinese. Intanto in Cina il regime comunista avrebbe preso la decisione di vietare la partenza di tutti i treni e di tutti gli aerei da Wuhan, e di bloccare le autostrade, come ha spiegato la Buzyn:

Il Consolato generale di Francia a Wuhan ha informato i cittadini francesi a Wuhan che ha intenzione di istituire, in collaborazione con le autorità locali, un servizio di autobus che permetta ai cittadini francesi che lo desiderano e ai loro coniugi e figli di lasciare il centro abitato. Un meccanismo specifico e permanente per monitorare e rispondere alle preoccupazioni dei francesi è stato messo in atto, e si sta evolvendo e può essere intensificato, se necessario. Comprende in particolare l’istituzione di un servizio di segreteria telefonica dedicato.

via | Agi, RaiNews
Foto da Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog