Le cause della sudorazione notturna

Le cause della sudorazione notturna

La sudorazione notturna è un disagio che può essere originato da cause di varia natura

La sudorazione notturna è da annoverare fra i disturbi più frequenti che si possono sperimentare, sebbene molto generici, ossia non legati necessariamente ad una patologia. Le cause di questa condizione sono infatti varie e vanno da problemi di salute a situazioni fisiologiche che non devono destare allarmismo.

Ma capiamo meglio quando si può verificare la sudorazione notturna, in modo da capire se è il sintomo di una qualche patologia, o la semplice reazione del corpo a qualcosa di naturalissimo, come può essere la febbre, il caldo o anche le classiche vampate della menopausa per le donne. Di seguito uno schema utile.

Le cause della sudorazione notturna

  • Febbre – Se il fisico sta combattendo un’infezione, la febbre è uno dei sintomi che si possono presentare. Di conseguenza la sudorazione notturna, specie quando la temperatura cala, è normale.
  • Caldo – Il semplice caldo nella stanza dove si dorme è la causa più comune del sudore durante il sonno. La condizione del clima in camera deve infatti essere tendenzialmente fresca.
  • Menopausa – Quando le donne sono nelle prime fasi della menopausa, si possono verificare le cosiddette vampate di calore, che possono avvenire anche di notte e provocare ampia sudorazione.
  • Iperidrosi idiopatica – Si tratta di una è condizione in cui il corpo produce cronicamente troppo sudore senza alcuna causa medica identificabile.
  • Infezioni – La tubercolosi è l’infezione più comunemente associata alla sudorazione notturna. Ma anche altre patologie di natura batterica, come endocardite, osteomielite e ascessi possono causare sudorazioni notturne.
  • Tumori – La sudorazione notturna è un sintomo precoce di alcuni tumori. Il tipo più comune associato alla sudorazione notturna è il linfoma. Tuttavia, in questi casi si presentano anche altri sintomi, come la perdita di peso non giustificata ed episodi febbrili.
  • Ipoglicemia – Un livello eccessivamente basso di zucchero nel sangue può causare sudorazione, anche notturna. Le persone che assumono farmaci il diabete, come insulina o ipoglicemizzanti orali, possono sperimentare ipoglicemia durante la notte accompagnata da sudorazione.
  • Farmaci – L’assunzione di determinati farmaci può portare alla sudorazione notturna. Gli antidepressivi sono un tipo di medicinale comune che può portare alla sudorazione notturna, ma anche aspirina e paracetamolo, usati per abbassare la febbre, possono esserne responsabili.
  • Disturbi ormonali – La sudorazione e l’ipervascolarizzazione dei tessuti possono essere causati da diversi disturbi ormonali, tra cui feocromocitoma, un tumore del surrene, sindrome carcinoide e ipertiroidismo.
  • Alcune condizioni neurologiche – Fra le cause meno comuni, ma comunque possibili di sudorazione notturna troviamo anche condizioni neurologiche particolari, specie a carico del midollo spinale, come disreflessia autonoma e siringomielia post-traumatica. Ma anche neuropatia autonomica e ictus.

In più un pasto abbondante la sera, può provocare anche incubi notturni, agitazione e persino sudorazione notturna. Il sonno agitato è infatti un’altra causa naturalissima di questa condizione. Ovviamente basta andare a letto tranquilli e non satolli per non svegliarsi in un bagno di sudore.

Foto | iStock

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog