Stress: i sintomi fisici e psicologici a cui fare attenzione

Stress: i sintomi fisici e psicologici a cui fare attenzione

Lo stress è accompagnato da una serie di sintomi fisici e psicologici a cui dobbiamo prestare cura

Lo stress è uno dei mali del nostro secolo. La gestione del lavoro, della famiglia, della vita sociale e il tutto a ritmi sempre più frenetici e con sempre crescenti esigenze, può essere fonte di stress, che ci porta ad essere perennemente agitati, poco lucidi e fisicamente provati.

Ebbene sì, anche se per molti questo è un problema di tipo psichico, è bene sapere che anche il corpo accusa il colpo, accendendo alcuni campanelli d’allarme che non possiamo e dobbiamo sottovalutare. La pena è la cronicizzazione dei disturbi e una reazione a catena che danneggia la salute generale.

Lo stress ha i suoi sintomi fisici e psicologici da tenere sotto controllo, è importante saperlo, perciò vale la pena fare attenzione ai segnali che il corpo ci manda, delle avvisaglie che devono farci capire che è arrivato il momento di rallentare e prenderci cura di noi stessi.

I sintomi dello stress fisici e psicologici sono:

  • Mal di testa – È il primo sintomo dello stress e viene innescato da situazioni irritanti, dal traffico a problemi sul lavoro. Questo mal di testa, detto da tensione, può essere aggravato da altri sintomi, quali l’irrigidimento muscolare.
  • Calo della libido – Lo stress non mette in scacco solo la nostra testa, ma anche il nostro piacere. Un calo della libido e dell’attrazione verso il partner ci possono mettere in guardia sulla nostra condizione.
  • Eruzioni cutanee – La pelle è la migliore cartina al tornasole della nostra salute fisica e mentale. Se siamo stressati non è inusuale avere a che fare con sfoghi ed eruzioni pruriginose su tutto il corpo.
  • Irrigidimento muscolare – Lo stress influenza il nostro sistema muscolo-scheletrico, con conseguente contrazione dei muscoli o spasmi muscolari.
  • Spasmi degli occhi – Purtroppo lo stress può essere causa anche di blefarospasmi, ossia contrazioni involontarie della palpebra mobile. Un problema non doloroso ma assai fastidioso.
  • Mordersi le unghie – Gli stati ansiogeni portano a tenere comportamenti autolesionisti. Il più basico è il rosicchiarsi le unghie o le pellicine delle dita.
  • Carie ai denti – Talvolta, in soggetti predisposti, lo stress può portare al bruxismo, ossia il digrignamento dei denti durante la notte. La conseguenza immediata è l’arrivo della carie a causa dell’erosione dello smalto.
  • Nausea – I problemi di stress si ripercuotono anche sul sistema gastrico. L’acidità di stomaco e la nausea sono spesso sintomi chiari della nostra poca tranquillità mentale.
  • Sonnolenza – Questo sintomo non è spesso attribuito allo stress, eppure agitazione e tensione aumentano la produzione di adrenalina da parte dell’organismo, con un conseguente crollo emotivo e fisico.
  • Perdita di memoria – Per nostra sfortuna lo stress è anche la prima causa di perdita di memoria a breve termine. Una ricerca ha dimostrato che lo stress cronico può letteralmente ridurre le dimensioni dell’ippocampo, alterando in questo modo i ricordi.
  • Confusione mentale cronica – Chi soffre di stress deve mettere in conto anche un altro problema, quello della confusione mentale. Lo stress provoca distrazione e mancanza di concentrazione, siamo meno lucidi e in affanno, sia a livello fisico che mentale.

Per liberarci dallo stress possiamo affidarci con fiducia ad attività che ci permettano di eliminare l’ansia e stimolare il pensiero positivo. Fare sport, passare almeno un’ora all’aria e al sole, mangiare in modo sano ed equilibrato, praticare yoga, consumare infusi ed estratti a base di erbe officinali miorilassanti, farsi praticare massaggi relax, ci aiuta a dire addio allo stress e di conseguenza a tutti i suoi antipatici sintomi con cui ormai abbiamo fatto conoscenza.

Foto | iStock

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog