• Benessereblog
  • Salute
  • Influenza, fino a 650mila decessi l’anno associati all’infezione stagionale

Influenza, fino a 650mila decessi l’anno associati all’infezione stagionale

Influenza, fino a 650mila decessi l’anno associati all’infezione stagionale

L’influenza può essere mortale: questo è il pericolo che si corre a sottovalutarne i sintomi.

L’influenza può essere molto pericolosa. Spesso si sottovaluta e soprattutto non se conoscono i rischi. I numeri legati ai decessi fanno davvero paura: si contano fino a 650mila morti l’anno a causa di malattie respiratorie causate dall’influenza stagionale. Queste le stime dei Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (US-CDC), l’Organizzazione mondiale della sanità e i partner della salute globale.

Si tratta di un aumento rispetto alla precedente stima globale di 250.000 – 500.000, che risale a oltre dieci anni fa e che copriva tutti i decessi legati all’influenza, comprese le malattie cardiovascolari o il diabete. Peter Salama, direttore esecutivo del programma di emergenza sanitaria dell’Oms, ha commentato:

“Queste cifre indicano l’alto onere dell’influenza e il suo costo sociale ed economico sostanziale per il mondo. Sottolineano l’importanza della prevenzione dell’influenza per le epidemie stagionali, così come la preparazione per le pandemie”.

Via | Quotidiano Salute

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog