Fibrosi cistica, la campagna Lifc a sostegno dei giovani malati

Fibrosi cistica, la campagna Lifc a sostegno dei giovani malati

La Sifc (Lega italiana fibrosi cistica) lancia la campagna #Fclamiavittoria.

Lifc (Lega italiana fibrosi cistica) insieme alla Sifc (Società italiana per lo studio della fibrosi cistica) con il supporto di Roche lancia la campagna #Fclamiavittoria, che non è solo fatta di racconti della malattia, ma anche di fonti di ispirazione per tutti i giovani malati e non solo per riprendere in mano la propria vita, come sottolinea Gianna Puppo Fornaro, presidente Lifc.

Mattia, 18 anni, di Rimini, uno dei protagonisti della campagna, racconta:

[quote layout=”big”]Combatto con la fibrosi cistica da quando sono nato. Mi ha dato dolori ma anche gioie. A 14 anni non seguivo quello che mi dicevano i medici. In breve ho capito che se non avessi messo la testa a posto avrei dovuto abbandonare il pallone. Da quel momento ho seguito quello che mi diceva il mio medico senza mollare mai. Oggi indosso la maglia numero 7 dell’Usd Igea Marina.
[/quote]

Non solo Mattia: la campagna racconta le piccole grandi vittorie di Chiara, scout, Mara, che danza da 16 anni, Eleonora, che pratica il nuoto sincronizzato, Sophie, che fa equitazione e ama il suo cavallo, Susy, che suona la batteria, Chiara, che sogna di diventare disegnatrice.

Serenella Bertasi, direttore dell’Uos fibrosi cistica del Policlinico Umberto I di Roma, spiega:

[quote layout=”big”]Gli adolescenti sono quelli che seguono meno le terapie. E’ importante cercare un’alleanza con i ragazzi, per una collaborazione attiva del paziente nel percorso di cura. Lo sport favorisce la disostruzione delle vie aeree, va fatto più volte a settimana.[/quote]

Via | Ansa

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog