Quali sono i pesci con meno mercurio?

Quali sono i pesci con meno mercurio?

Uno dei problemi legati al consumo di pesce è l'inquinamento da mercurio: quali sono i pesci che ne contengono di meno?

L’inquinamento ambientale e in particolare quello dei nostri mari mette a rischio moltissime specie di pesci e di conseguenza anche la sua presenza sulle nostre tavole diventa problematica. Si sente parlare da tempo della presenza di mercurio nei pesci e moltissime sono le ricerche a conferma di questo dato allarmante.

Ma quali sono i pesci con meno mercurio e quindi più sicuri? Ecco una lista dei pesci più sani da mangiare:

  • Gamberi
  • Pesce persico
  • Telline
  • Trote, calamari e aragosta
  • Branzino e spigola
  • Salmone
  • Ostriche
  • Sardine

I gamberi, i calamari, le aragoste e le telline assieme al pesce persico non contengono mercurio, mentre gli altri pesci della lista ne contengono molto poco. I pesci che contengono più mercurio sono il pesce spada, il tonno, il merluzzo, la triglia e la cernia. Molto dipende però dal mare in cui vengono pescati, dalle dimensioni e dall’età del pesce.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog