Disturbo bipolare: la causa potrebbe essere una proteina

Disturbo bipolare: la causa potrebbe essere una proteina

La carenza della proteina fosfolipasi Cγ1 potrebbe spiegare l'insorgere del disturbo bipolare.

Un team di ricercatori dell’Ulsan National Institute of Science and Technology (UNIST) a Ulsan, in Korea del Sud, ha recentemente pubblicato uno studio sulla rivista Molecular Psychiatry spiegando le possibili origini del disturbo bipolare. Di questa malattia che colpisce quasi il 3% della popolazione e si manifesta con un’alternanza di periodi depressivi a periodi maniacali non si conoscono le origini e le cure non sembrano al momento essere soddisfacenti.

Finora la comunità scientifica aveva individuato una correlazione tra un gene responsabile della sintesi della proteina fosfolipasi Cγ1 e il disturbo bipolare, ma il meccanismo di sviluppo della malattia restava ignoto. I ricercatori in questione hanno scoperto che le sinapsi prive della proteina fosfolipasi Cγ1 non sono in grado di inibire i neuroni eccitatori e questo disequilibrio scatena il disturbo bipolare.

Scoprire l’origine biochimica di un disturbo mentale può rivelarsi un impulso straordinario per la ricerca di una terapia efficace e in questo caso si tratta di un notevole passo in avanti verso la progettazione di una nuova cura per il disturbo bipolare e per una sua piena comprensione.

 

Via | Medicalnewstoday.com

 

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog