Criogenesi, ragazza di 14 anni fa ibernare il suo corpo dopo la morte

Criogenesi, ragazza di 14 anni fa ibernare il suo corpo dopo la morte

Una ragazza di 14 anni morta di cancro circa un mese fa ha scelto di farsi ibernare nella speranza di tornare alla vita tra un paio di secoli.

Il mese scorso in Gran Bretagna una ragazza di 14 anni è morta di cancro e ha ottenuto da un giudice dell’Alta Corte di Londra l’autorizzazione legale a farsi ibernare dopo il decesso. Non è fantascienza e non è neanche un film. Si tratta di un procedimento noto come criogenesi. Il corpo della giovane è stato spedito negli Usa dove sarà preservato a bassa temperatura ‘in eterno’.

È un caso davvero unico: si contano meno di 100 individui in tutto il mondo che ha deciso di farsi ibernare. E i motivi sono diversi. Prima di tutto i centri che lo fanno sono pochissimi e tutti in America e poi i costi. La cifra supera i 200mila dollari. È intervenuto un giudice per assecondare il desiderio della ragazza perché i suoi genitori, oltre a essere separati, avevano opinioni diversi. La madre era favorevole alla richiesta, il padre si opponeva.

Il sogno delle piccola è quello di potersi risvegliare tra 200 anni. Il giudice, che ha conosciuto la bimba prima della morte, è rimasto molto colpito dalla sua scelta e per la legge britannica, un minorenne non può fare testamento, e le disposizioni riguardo al corpo comprendono anche una decisione di questo genere. Serve dunque un tutore, qualcuno che decida per il minore, e il magistrato ha deliberato che spettasse alla madre.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog