Lombosciatalgia: come distinguerla dalla lombalgia

Lombosciatalgia: come distinguerla dalla lombalgia

Due forme simili di mal di schiena che interessano parti del corpo diverse.

La lombalgia è un dolore che colpisce la zona lombare della schiena, quindi la parte bassa subito al di sopra dei glutei. La lombalgia pertanto è da considerarsi un sintomo e non una vera e propria patologia. Alla base della lombalgia ci sono sempre altre condizioni mediche, come ad esempio infezioni, traumi, deformazioni, degenerazioni, cause reumatiche e in rari casi anche tumori. Nella maggior parte dei casi la lombalgia compare per cause meccaniche, come l’eccessivo sforzo e lo stiramento di muscoli o legamenti.

Nella lombalgia è fondamentale indagare il tipo specifico di dolore, per poter stabilire con precisione le possibili cause e procedere con la giusta terapia. Nello specifico il dolore alla schiena può essere di tipo meccanico, infiammatorio, neuropatico o neoplastico e può essere più o meno intenso e può durare pochi giorni o cronicizzarsi. La lombalgia può essere localizzata in zone specifiche e interessare la posizione seduta o manifestarsi durante un colpo di tosse.

A differenza della lombalgia, la lombosciatalgia interessa anche il nervo sciatico e comprende quel dolore che comunemente viene chiamato sciatica. Nella lombosciatalgia il dolore si estende a un arto inferiore, solitamente al di sotto del ginocchio e spesso il dolore alla gamba interessata è più acuto di quello della zona lombare.

Le cause più frequenti della lombosciatalgia sono una pressione o un trauma a carico del nervo sciatico con compressione ossea dovuta ad artrosi, lussazione dell’anca o frattura del braccio. In casi molto rari la sciatica è dovuta a cause tumorali ossee o delle radici nervose. Lombosciatalgia e lombalgia si curano principalmente con la fisioterapia e i trattamenti farmacologici a base di antinfiammatori e analgesici.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog