Il diabete aumenta il rischio di infarto del 50%

Il diabete aumenta il rischio di infarto del 50%

Avere il diabete aumenta il rischio di morire dopo un attacco di cuore. Ecco cosa emerge da una nuova ricerca.

Le persone con il diabete corrono maggiori rischi di morire in seguito a un infarto, rispetto a coloro che non soffrono di tale condizione. A confermarlo è uno studio condotto dai membri dell’Università di Leeds, i quali hanno monitorato un campione di 700.000 persone che erano state ricoverate in ospedale per un attacco di cuore tra il gennaio del 2003 e giugno del 2013. Di questi, 121.000 soffrivano di diabete, e secondo quanto emerso, avrebbero corso un rischio maggiore del 56% di morire in seguito a un Infarto Miocardico Con St Sopraslivellato (in cui l’arteria coronarica è completamente bloccata), e del 39% in caso di Infarto miocardico con ST non sopraslivellato (NSTEMI), in cui l’arteria è parzialmente bloccata.

Alla luce di quanto emerso, gli esperti ritengono che la collaborazione tra cardiologi, medici e diabetologi dovrebbe essere rafforzata, e che ulteriori ricerche dovrebbero aiutare a comprendere esattamente in che modo avere il diabete può aumentare il rischio di morte dopo un infarto.

Lo studio è stato pubblicato sul Journal of Epidemiology and Community Health.

via | MedicalXpress

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog