Cos’è l’ipermetropia? I sintomi da riconoscere

Cos’è l’ipermetropia? I sintomi da riconoscere

L'ipermetropia è un difetto della vista che nei casi più lievi si tende a non correggere o ad aiutare l’occhio con delle speciali lenti. Ecco quali sono i sintomi.

L’ipermetropia è disturbo della vista che si può diagnosticare con una visita oculistica ed è caratterizzato da un difetto di rifrazione: nell’occhio ipermetrope i raggi luminosi provenienti dall’infinito vengono focalizzati al di là della retina. Come mai? La causa sembra essere il bulbo oculare “corto” (ipermetropia assiale).

Quali sono i sintomi? Non è facilissimo da diagnosticare solo con la sintomatologia perché si manifesta con disturbi abbastanza comuni, come la stanchezza oculare, spesso il mal di testa, soprattutto dopo la lettura, e difficoltà nella messa a fuoco da vicino e da lontano. In alcuni casi, provoca annebbiamenti visivi. Nei bambini l’ipermetropia lieve si compensa molto facilmente attraverso un meccanismo di compensazione fisiologico, ovvero si riesce a riportare l’immagine sulla regione centrale della retina.

Con l’avanzare dell’età, questa accomodazione diventa più difficoltosa, ecco perché molto spesso non si riesce a diagnosticare durante l’infanzia. L’ipermetropia si misura in diottrie: più il difetto è forte e maggiori sono le diottrie necessarie alla sua correzione. E come si corregge? Come detto, alcune volte – soprattutto nei bambini e nei casi leggeri – non si corregge. Altrimenti è possibile, in base alle diottrie, l’uso di occhiale o lenti a contatto.

L’ipermetropia elevata può causare nei piccolini quello che viene definito occhio pigro (ambliopia) e una tendenza allo strabismo. In questo caso le lenti sono fondamentali. Da qualche anno sono disponibili delle tecniche chirurgiche come l’impianto di lente intraoculare aggiuntiva (davanti all’iride) in ipermetropie elevate, il laser oltre le 3 diottrie e la lente intraoculare sostitutiva.

Via | Iapb

Foto | Pinterest

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog