L’ernia ombelicale in adulti e neonati: sintomi e rimedi

L’ernia ombelicale in adulti e neonati: sintomi e rimedi

Come si manifesta l'ernia ombelicale? Ecco quali sono i sintomi e quali possono essere le soluzioni negli adulti e nei neonati.

L’ernia ombelicale è una protrusione di una piccola parte dell’intestino attraverso i muscoli addominali: è una patologia molto comune nei bambini, soprattutto nei neonati, ma si manifesta anche in età adulta. Colpisce principalmente i bambini prematuri o nati sottopeso e si risolve entro l’anno di età, anche se talvolta è necessario un trattamento per risolvere il problema.

Nel caso in cui l’ernia ombelicale fosse ancora presente quando il bambino compie tre anni di età o se la patologia si manifesta in età adulta, infatti, è necessario un intervento chirurgico per poter evitare le complicazioni. Potrebbero insorgere, infatti, delle pericolose infezioni.

L’ernia ombelicale si manifesta per diversi motivi: nei neonati può essere provocata dal cordone ombelicale che, durante la gravidanza, passa in una piccola apertura tra i muscoli addominali del bambino, fessura che si chiude sotto la nascita. In caso contrario, sorge l’ernia ombelicale. Negli adulti si manifesta per obesità, pressione nell’addome, gravidanze multiple, presenza di asciti o interventi chirurgici.

L’ernia ombelicale, che si manifesta con una protuberanza vicino all’ombelico, può essere presente quando il neonato piange e scomparire quando è calmo. Il disturbo è indolore nei bambini, mentre può provocare fastidi addominali negli adulti.

In caso di intervento chirurgico, è bene stare a riposo per un paio di settimane, per evitare che il problema si ripresenti.

Via | Humanitas

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog