Perdite bianche e ovulazione: qual è il legame?

Perdite bianche e ovulazione: qual è il legame?

Perdite bianche e ovulazione: qual è il legame? E come fare a capire se stiamo ovulando? Ecco la risposta alle vostre domande.

Ovulazione e perdite bianche sono collegate? Questa è una delle domande che molto spesso si pongono le donne che cercano di “beccare la cicogna”. Come fare a capire se stiamo ovulando? Le perdite bianche possono essere considerate un valido segnale di ovulazione? In realtà, i segnali importanti che potrebbero indicare l’inizio dell’ovulazione sono molti, ed imparare a riconoscere questi segnali può senza dubbio aiutarci a rimanere incinte. Fra i sintomi fisici dell’ovulazione vi sono ad esempio una maggiore sensibilità del seno, crampi o fitte addominali, cambiamenti nella posizione della cervice e – naturalmente – anche un aumento delle perdite vaginali.

Monitorare le secrezioni vaginali rappresenta in effetti un altro buon metodo per capire se siamo in fase di ovulazione. In generale, la vagina produce una piccola quantità di secrezioni immediatamente dopo la fine del ciclo mestruale. La quantità e la consistenza delle secrezioni vaginali aumentano in prossimità dell’ovulazione.

Prima di questo specifico momento, le secrezioni vaginali sono bagnate e scivolose (simili per consistenza al bianco d’uovo). Generalmente, il corpo produce una maggior quantità di questo tipo di perdite vaginali proprio il giorno di ovulazione (durante il quale le perdite saranno più abbondanti, sottili e chiare), mentre subito dopo il giorno dell’ovulazione, le secrezioni vaginali diventeranno man mano minori.

Naturalmente, essere consapevoli dei fattori che potrebbero influenzare la quantità e la consistenza delle secrezioni vaginali è importante, quindi ricordate che queste possono variare a causa di infezioni vaginali, malattie sessualmente trasmesse, eccitazione sessuale o utilizzo di lubrificanti durante il rapporto.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | Parents.com

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog