Shock midollare, cos’è e il trattamento più indicato

Shock midollare, cos’è e il trattamento più indicato

Lo shock midollare è la conseguenza diretta di un trauma o di un colpo e può causare alcune patologie temporanee anche rischiose: quali sono le terapie immediate più indicate.

Lo shock midollare è uno stato di particolare reazione della spina dorsale dopo un colpo molto forte, che può essere causato da una caduta o da un trauma intenso: solitamente lo shock midollare si manifesta pochi minuti dopo il colpo ma la sua durata può prolungarsi nel tempo, comportando conseguenze anche gravi.

Nello stato di shock midollare il sistema nervoso non riesce a trasmettere i segnali e gli impulsi, impedendo quindi le normali reazioni nervose del corpo: questa condizione, che è il primo sintomo riconoscibile dello shock midollare, può durare da qualche ora a qualche settimana o mese a seconda della gravità del colpo. I sintomi dello shock midollare iniziano immediatamente dopo il trauma con rigidità motoria e sul collo, deformazioni visibili della colonna vertebrale e a volte una vera e propria paralisi temporanea dei movimenti delle gambe e delle braccia, a seconda dell’altezza del colpo sulla schiena.

Il trattamento più indicato per lo shock midollare comincia con la tempestività del soccorso: è importante che lo shock midollare venga individuato entro le prime 8 ore dal colpo. Sarà il personale medico a valutare la gravità del trauma che ha colpito la schiena, procedendo con l’immobilizzazione del paziente al fine di evitare possibili complicazioni a livello spinale.

In seguito alla valutazione dello shock midollare, i medici inizieranno la terapia a base di steroidi che serve a ridurre la possibile infiammazione con gonfiore che può colpire la schiena; gli steroidi servono anche a prevenire la possibile degenerazione delle membrane cellulari del liquido spinale che potrebbero portare danni seri al sistema nervoso con la morte dei nervi.

Vale la pena specificare che ogni paziente reagisce diversamente ai traumi subiti, quindi lo shock midollare è singolare per ciascuno di essi: in alcuni casi potrebbe essere necessario ricorrere alla chirurgia spinale per eliminare tessuti e stabilizzare la condizione della spina dorsale evitando possibili complicazioni, mentre per altri pazienti potrebbe bastare la trazione per far sì che la spina guarisca naturalmente da sola. Il paziente va comunque monitorato sotto tutti gli aspetti neurologici e muscolari, al fine di verificare la completa guarigione della schiena e delle funzionalità nervose del corpo dopo lo shock midollare.

Via | SpinalInjury
Foto | Flickr

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog