Nuovi Lea pronti a partire, lo annuncia la Ministra Lorenzin

Nuovi Lea pronti a partire, lo annuncia la Ministra Lorenzin

La Ministra della Salute Beatrice Lorenzin ha dichiarato che a partire dal 29 dicembre saranno operativi i nuovi LEA (Servizi essenziali di Assistenza). Scopriamo tutte le novità

Una buona notizia di fine anno arriva dal Ministero della Salute: sono pronti i nuovi LEA (Livelli essenziali di Assistenza), le cui linee guida arriveranno sul tavolo della ministra Beatrice Lorenzin il 29 dicembre, pronti per la firma e l’ok definitivo.

In questo modo a partire dal 2015 saranno operativi pienamente non solo i protocolli sanitari collaudati, ma anche le novità da tempo attese in merito al riconoscimento di patologie invalidanti, iter diagnostici e terapie innovative. Tra le tante “voci nuove”, nei nuovi LEA verrà inserita la fecondazione eterologa che affaticherà quella omologa già presente nelle tecniche di procreazione assistita previste dai Centri per la fertilità.

Come ricorderete, l’introduzione dell’eterologa, che di fatto ha sconfessato le direttive della controversa Legge 40 in materia, fu determinata da una sentenza della Corte costituzionale che giudicava illegittima la norma che la vietava. Una novità, questa, che senza dubbio faciliterà il percorso di tante coppie alla ricerca di un figlio.

Veniamo alle altre novità previste dai LEA. Nel nuovo testo sono previste le cure assistenziali per le donne che soffrono di endometriosi, una malattia finalmente riconosciuta come invalidante, per la bronchite cronica ostruttiva (BPCO), e le indagini diagnostiche per la celiachia, che finalmete sranno gratuite.

Altre patologie riconosciute saranno lacune malattie rare come l‘osteomielite cronica (infiammazione dell’apparato osteo-articolare), la sindrome di Dravet (una forma di epilessia cronica), la sindrome di Lynch (una forma ereditaria di cancro al colon-etto), il melanoma cutaneo familiare.

Tra le cure gratuite inserite nei protocolli ci sarà anche l’adroterapia oncologica, una tecnica terapeutica che sfrutta l’azione di nano particelle come protoni e ioni carbonio. Dopo nove mesi di lavoro, dunque, Ministero della Salute, Agenas (Agenzia nazionale per i Servizi sanitari) e Regioni hanno concluso il loro lavoro di revisione

E’ stato un lavoro complesso, ma alla fine abbiamo portato a casa un buon risultato. Era un aggiornamento atteso da 14 anni

Ha commentato, soddisfatta, la ministra Lorenzin. Non resta che l’ultimo passaggio ministeriale e poi i nuovi LEA diventeranno pienamente operativi.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog