Come riconoscere i disturbi della tiroide

tiroideI disturbi legati al malfunzionamento della tiroide sono molteplici; tuttavia in tutti i casi ci si trova di fronte ad alterazioni di difficile individuazione. La maggior parte delle malattie tiroidee hanno un’insorgenza che può essere definita subdola e spesso non ci si accorge facilmente di soffrirne; la progressione è lenta e si fa molta fatica ad individuarne i sintomi con chiarezza.

Eppure, moltissime donne sono affette da disturbi della tiroide; si parla addirittura di una donna su due. Bisogna, quindi, fare moltissima attenzione ai segni per identificarli: iperattività o stanchezza permanente, alterazioni del metabolismo con conseguenti cambiamenti di peso, disturbi della memoria e dell’umore, variazione dei tassi di colesterolo, maggior rischio di sviluppo di malattie cardiovascolari.

Le alterazioni della tiroide sono comunque dei disturbi prettamente femminili; le donne ne soffrono 8-10 volte in più rispetto agli uomini e rischiano di sviluppare più rapidamente anche malattie più serie riguardanti sempre questa ghiandola, come la tiroidite di Hashimoto.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail