Fumare, smettere è più facile con farmaci e terapia comportamentale

Fumare, smettere è più facile con farmaci e terapia comportamentale

Per smettere di fumare, il metodo migliore è quello di optare per una terapia basata su supporto comportamentale e farmaci.

Fumare fa male alla salute ed anche al portafogli, ma nonostante questo lo sappiano praticamente tutti, sono ancora davvero moltissime le persone che spendono denaro ogni giorno per acquistare un prodotto costoso e deleterio per la nostra salute. Purtroppo spesso non basta questa lampante consapevolezza a spronare le persone a smettere di fumare, e per questa ragione, negli anni, sono stati proposti moltissimi approcci diversi, l’ultimo dei quali è rappresentato dalla tanto chiacchierata sigaretta elettronica. Ma quale sarà in realtà il metodo più efficace per riuscire a smettere di fumare? A cercare di scoprirlo è stato un nuovo studio pubblicato sulla Mayo Clinic Proceedings.

Gli studi clinici che hanno dimostrato l’efficacia delle due principali forme di trattamento per smettere di fumare – ovvero il supporto comportamentale e i farmaci – sono davvero moltissimi, ma attraverso un nuovo studio, gli esperti hanno voluto tradurre nel mondo reale i risultati emersi dalle diverse ricerche.

“Gli studi clinici randomizzati – spiegano infatti gli esperti – hanno un’alta validità interna, ma dal momento che questi sono condotti in condizioni molto rigorose, non riflettono il mondo reale in cui questi trattamenti dovrebbero poi essere utilizzati – ha spiegato Daniel Kotz, membro dell’Università di Maastricht – Abbiamo quindi condotto uno studio per confrontare i vari metodi per smettere di fumare nel mondo reale”.

Per far ciò, gli esperti hanno esaminato un campione casuale di 1.560 fumatori adulti che hanno partecipato a un sondaggio tra il novembre 2006 e marzo 2012. I partecipanti hanno utilizzato uno dei seguenti quattro aiuti per smettere di fumare, ovvero la prescrizione di farmaci in combinazione con il supporto specialistico comportamentale (4,8%), la prescrizione di farmaci con breve consulenza (20,8%), la terapia sostitutiva della nicotina con farmaci da banco (29,9%), oppure nessuna delle alternative proposte (44,5%).

Al termine dello studio, il 23% dei partecipanti aveva riferito di aver smesso di fumare, ed i ricercatori hanno scoperto che i fumatori che hanno usufruito di una combinazione fra supporto comportamentale specialistico e farmaci, hanno ottenuto maggiore successo rispetto ai membri degli altri gruppi. Per l’esattezza, una combinazione fra i due trattamenti offre una possibilità di successo tre volte maggiore!

Anche una combinazione di farmaci senza prescrizione medica e supporto comportamentale limitato si sarebbe comunque rivelata efficace rispetto al cercare di smettere senza alcun aiuto.

“I risultati – confermano gli autori della ricerca – mostrano chiaramente che la combinazione di farmaci e di supporto comportamentale è il metodo più efficace, e più fumatori dovrebbero essere guidati verso queste forme di trattamento”.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | Medicalxpress.com

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog