Riopan bustine, le dosi e le indicazioni terapeutiche

Riopan bustine, le dosi e le indicazioni terapeutiche

Il Riopan è un farmaco antiacido indicato in caso di gastrite, ulcera e reflusso. Vediamo come si assumono le bustine

Il Riopan è un medicinale con effetto anti-acido a base di magaldrato anidro (un sale di alluminio) in grado di neutralizzare l’eccessiva produzione di acido cloridrico a livello gastrico. Pertanto, questo farmaco è indicato per alleviare i sintomi di tutte le patologie infiammatorie e carico del tubo digerente provocate da ipercidità gastrica.

Il Riopan è disponibile in diverse formulazioni, come le compresse masticabili, molto comode da portarsi appresso anche fuori casa, oppure in gel orosulibile (che si scioglie direttamente in bocca). In questa seconda formulazione si trova sia come sospensione orale che in bustine. Come anticipato, il Riopan è utile per lenire le infiammazioni delle mucose gstroduodenali ed esofagee e prevenirne le degenerazioni. 

Nello specifico, ecco le patologie per la cura delle quali il medico può prescivere Riopan bustine:

 

 

Come si assume il Riopan gel in bustine, e quali sono le controindicazioni? Questo medicinale non è adatto a bambini sono i 12 anni, e le indicazioni d’uso per gli adulti sono le seguenti:

  • Una bustina di Riopan gel quattro volte al giorno, un’ora dopo i pasti principali e prima di andare a dormire la notte

Ci possono essere diverse indicazioni da parte del medico, con dosaggi più elevati, ma naturalmente è importantissimo evitare il fai da te e non assumere il Riopan in modo “sportivo”. La cura va seguita per un periodo di tempo non superiore alle quattro settimane, per non rischiare una sensibilizzazione al principio attivo, che potrebbe peggiorare i sintomi.

C’è inoltre da dire che in genere i gastroprotettori e i farmaci antiacido, a lungo andare, possono inbire il corretto assorbimento di sostanze importanti come la vitamina B12. Se, poi, i sintomi – soprattutto il dolore a stomaco vuoto e il bruciore di stomaco – non dovessere regredire dopo due settimane di trattamento continuativo, allora è d’obbligo un controllo più specifico.

Il Riopan è sconsigliato sia in gravidanza che in allattamento, perché il magaldrato potrebbe arrivare al feto e al bambino. Anche chi soffra di insufficienza renale, di epatopatie, di porfiria e di malattie del cuore dovrebbe astenersi dall’assumere il farmaco. Attenzione anche all’interazione con alcuni farmaci antibiotici, andidepressivi e integratori di ferro. Meglio distanziare l’assunzione di questi prodotti farmaceutici di almeno 2 ore. Prima di ingerire il contenuto delle bustine di Riopan gel bisogna manipolarlo in modo da omogeneizzare il farmaco.

 

Foto| via Pinterest

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog