Contro il tumore al seno un aiuto dal veleno delle api?

Contro il tumore al seno un aiuto dal veleno delle api?

Il veleno delle api potrebbe aiutare a combattere il cancro al seno.

Il veleno delle api potrebbe uccidere le cellule del cancro al seno. A suggerirlo è un nuovo studio australiano pubblicato sulle pagine della rivista Nature Precision Oncology, secondo cui la principale componente del veleno, la melittina, potrebbe di fatto uccidere le cellule tumorali aggressive più difficili da trattare.

In combinazione con i farmaci chemioterapici (come il docetaxel) tale sostanza si è infatti dimostrata efficace nel ridurre lo sviluppo del cancro in un campione di topi. In particolar modo sarebbe stata rilevata un’efficacia del 100% nell’uccidere dei tumori al seno tripli-negativi e delle cellule cancerose entro 60 minuti, con conseguenze minime per quanto riguarda le cellule normali.

Una scoperta del genere potrebbe portare allo sviluppo di trattamenti per i tumori al seno triplo-negativi, contro i quali al momento non esiste alcuna terapia mirata clinicamente efficace.

A spiegare il processo ci pensano gli autori dello studio:

La melittina penetra la superficie, la membrana del plasma, e crea porosità, sopprimendo così le cellule tumorali. Abbiamo osservato che interferisce con i percorsi principali che segnalano il cancro e che sono fondamentali per la crescita e la replicazione delle cellule cancerose.

La melittina interferisce sostanzialmente con la riproduzione delle cellule cancerose triplo-negative, permettendo ai trattamenti farmacologici di penetrare nelle cellule e ridurre la crescita dei tumori in topi di laboratorio. Naturalmente – come sottolineano gli stessi autori – saranno necessari ulteriori studi prima di poter formulare dei trattamenti definitivi:

Vi è molta strada da fare su come può essere somministrata, per verificarne le tossicità e le massime dosi tollerate, prima di conseguire ulteriori progressi.

via | Ansa
Foto di katja da Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog