La corsa in gravidanza

pregnant runningOrmai sappiamo con certezza che lo sport in gravidanza fa bene sia alla mamma che al bambino e le paure legate al timore che l’attività fisica in gravidanza possa nuocere al feto possono dirsi superate. Ci sono ovviamente delle precauzioni da osservare e il parere del medico da consultare, ma chi correva prima del pancione può continuare a farlo anche durante l’attesa.

Alcuni medici sostengono che sia un bene non interrompere l’attività fisica che si praticava prima della gravidanza, ma molti cominciano a pensare che sia un bene anche iniziarne una ex-novo. La predisposizione verso uno stile di vita più salutare in gravidanza può renderci ben disposte verso un nuovo sport, con tutti i benefici che comporta per il nostro benessere.

Si tende tuttavia ad attenuare l’intensità dell’attività fisica che si sceglie, generalmente la corsetta mattutina, man mano che la pancia cresce, arrivando al semplice walking. Se non ce la fate o non ve la sentite, bene, fatelo pure. Ma se vi sentite in forma e in grado di continuare, nessuno ve lo vieta.

Naturalmente bisogna prestare maggiore attenzione al fondo su cui si corre, all’eccessivo caldo o all’umidità, all’idratazione corretta. Scegliendo scarpe ammortizzate, fondi regolari che non facciano perdere l’equilibrio, evitando scale e ostacoli e luoghi troppo trafficati – meno smog è sempre meglio – potete continuare a godervi la vostra corsa e stare certe che anche il bebè gradità.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail