Postura: impariamo a stare diritti sin da bambini

studentiGuardando un po' in giro le persone che camminano o stanno sedute mi sono resa conto che sono poche quelle che riescono a stare ben dritte e a mantenere una postura corretta. In effetti, i dati ci dicono che i difetti della postura colpiscono il 25% degli italiani e si manifestano con dolori artrosici, artro-muscolari e scatti della mandibola.

Ma come iniziano questi difetti posturali? Dal convegno multidicliplinare dedicato alla postura che si è svolto in questi giorni all'università degli studi Foro Italico di Roma, è emrso che i dolori artro-muscolari tipo strappi, torcicollo, stiramenti o disturbi come "click mandibolari", sono compensazioni del nostro apparato che portano a posizioni scorrette che nel tempo si trasformano in fastidi della postura. E a essere più colpiti sono gli studenti.

Ma possono giocare un ruolo anche altri fattori come i disturbi da occlusioni dentali e della vista e, per la maggior parte degli studenti, gli zaini pesanti e sproporzionati, portati in posizione scorretta sulle spalle, che causano deviazioni della colonna. Ecco perchè gli esperti suggeriscono di sottoporre i bambini all'analisi baropodometrica, una pedana tecnologica che misura la corretta posizione eretta e la deambulazione. L'esame si può fare già dai 6-7 anni in su quando c'è un'autonomia motoria e si è ancora in tempo per intervenire con successo.

Via | Dica 33
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail