Asma: benefici con esercizio fisico moderato



E’ il risultato di un team di ricercatori della York University che non chiarirà definitivamente perché in alcune persone lo sport sembra provocare un peggioramento ed in altre un miglioramento dell’asma, ma spiega che sicuramente fare attività aerobica per 30 minuti per tre volte a settimana è consigliata a chi soffre di asma e può essere utile per mantenere il controllo dei sintomi.

Lo studio ha coinvolto 36 pazienti asmatici con vita sedentaria e con parziale controllo della propria patologia. A 21 di essi è stato chiesto di seguire un programma di allenamento che prevedeva esercizi aerobici tre volte alla settimana (come camminare, fare la cyclette) e esercizi per la forza una volta la settimana.

Per i primi tre mesi i partecipanti hanno condotto gli esercizi sotto la guida di un allenatore, per i successivi tre mesi hanno invece proseguito l’allenamento in autonomia. Al termine del primo trimestre, gli studiosi si sono resi conto che nel gruppo attivo si registrava un netto miglioramento del punteggio relativo al controllo dei sintomi asmatici (la maggior parte dei soggetti passava da "relativamente ben controllati" a "ben controllati") e risultava più elevato anche il punteggio relativo alla qualità della vita (indicata da quanto la persona si sentiva limitata nelle attività quotidiana o nel proprio benessere psicofisico).

Questi benefici perduravano anche nel trimestre nel quale i partecipanti svolgevano gli esercizi a casa propria.

Oltre un'attività fisica moderata, gli esperti consigliano anche di evitare cibi troppo pesanti (hamburger, fritti in generale, elaborati ecc…) poiché aumentano l’infiammazione poche ore dopo i pasti e diminuiscono l’efficacia dei farmaci.

  • shares
  • Mail