Tiroidite: sintomi, cause e cure

Tiroidite: sintomi, cause e cure

Ecco quali sono i sintomi della Tiroidite, le possibili cause e come affrontare il problema.

Con il termine di tiroidite si intende una generica infiammazione della tiroide che può essere provocata da svariate cause. E’ importante individuare con tempismo e curare tutte le affezioni a carico di questa ghiandola endocrina perché gli ormoni da essa secreti regolano molteplici funzioni del nostro corpo.

Una tiroidite non riconosciuta, infatti, potrebbe sfociare in malattie come l’iper o l’ipotiroidismo, a loro volta all’origine di una serie di disturbi piuttosto fastidiosi tra cui scompensi metabolici, tachicardia, perdita dei capelli e irregolarità mestruali nelle donne. Intanto, però, è bene distinguere la tiroidite acuta (o subacuta) dalla tiroidite cronica, perché le origini sono diverse.

L’infiammazione acuta è, nella maggior parte dei casi, di natura batterica, la subacuta di origine virale. Esiste una forma cronica di tiroidite, detta di Hashimoto, di origine non virale ma autoimmune. In questo caso non è un virus a creare l’infiammazione, ma gli anticorpi stessi del soggetto malato. I sintomi sono gli stessi dell’ipertirodismo. 

Tiroidite cronica

Come abbiamo detto, esistono diversi tipi di tiroidite, ma tutti hanno qualcosa in comune. Tutte causano infatti infiammazione (tiroide infiammata) e gonfiore alla tiroide. Fra le tiroiditi distinguiamo quela cronica di Hashimoto, il tipo più comune di tiroidite. Il sistema immunitario in questo caso attacca la ghiandola tiroidea, e la indebolisce gradualmente fino a che non può più produrre abbastanza ormoni tiroidei. Distinguiamo inoltre la tiroidite subacuta, spesso innescata da un’infezione, e la tiroidite post partum, che si manifesta dopo il parto, in particolare nelle donne con una storia di precedenti problemi di tiroide.

Tiroidite autoimmune

Con il termine “Tiroidite autoimmune” si indica appunto una condizione nota anche come malattia di Hashimoto, una malattia infiammatoria cronica della ghiandola tiroidea che è causata dagli anticorpi e dai globuli bianchi, che erroneamente attaccano e danneggiano le cellule sane della tiroide. Si tratta di una malattia progressiva che può distruggere la ghiandola tiroidea, causando ipotiroidismo, una condizione in cui la tiroide non produce abbastanza ormoni per soddisfare le esigenze del corpo.

Tiroidite di Hashimoto

La tiroidite di Hashimoto si presenta con varie combinazioni di sintomi, e ciò potrebbe rendere più difficile eseguire la diagnosi. Questa malattia può presentarsi a qualsiasi età, ma è più spesso vista nelle donne di mezza età. In rari casi, può essere associata ad altre patologie endocrine autoimmuni.

I sintomi della tiroidite di Hashimoto comprendono

  • Ingrossamento della tiroide
  • Aumento di peso
  • Fatica
  • Pallore o gonfiore del viso
  • Dolori articolari e muscolari
  • Stipsi
  • Difficoltà a rimanere incinta
  • Dolori articolari e muscolari
  • Perdita di capelli o diradamento, capelli fragili
  • Periodi mestruali irregolari o pesanti
  • Depressione
  • Frequenza cardiaca rallentata

    Non esiste una cura per la tiroidite di Hashimoto, ma è possibile sostituire gli ormoni con i farmaci, in grado di regolare i livelli di ormone e ripristinare il normale metabolismo.

    Tiroidite: sintomi

    Ma quali sono i sintomi della tiroidite? Alcuni sintomi iniziali comuni comprendono l’affaticamento, il gonfiore alla base del collo e il mal di gola. Tuttavia, altri sintomi varieranno a seconda che la tiroide sia poco attiva (ipotiroidismo) o iperattiva (ipertiroidismo), e potranno comprendere;

    Ipotiroidismo:

  • Fatica
  • Depressione
  • Aumento di peso
  • Pelle secca
  • Stipsi
  • Dolori muscolari
  • Ipertiroidismo:

  • Ansia e irritabilità
  • Perdita di peso
  • Insonnia
  • Palpitazioni
  • Debolezza muscolare

La cura della tiroidite dipenderà naturalmente dal tipo di malattia e da altri parametri che dovranno essere tenuti in considerazione dal vostro medico. In generale, le tiroiditi acute e subacute prevedono una terapia a bese di antibiotici o antiparassitari, e se curate subito passano presto senza lasciare strascichi. Le forme croniche, invece, si devono trattare con la terapia ormonale sostitutiva. Qui potete trovare alcuni rimedi naturali che potranno aiutarvi a proteggere la salute della vostra tiroide.

via | Webmd, Webmd2,

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog

Tumori rari: il progetto “Accelerator Award” di Marcello Deraco