Cosmetici per la cura della pelle, quali sono gli ingredienti efficaci?

Sempre più spesso creme e fondotinta promettono di risolvere problemi frequenti e difficili da combattere, come le rughe. L'efficacia non è, però, sempre assicurata

Cosmetici pelle

Vitamine, collagene, peptidi e chi più ne ha, più ne metta: gli ingredienti aggiunti ai cosmetici che promettono di avere un effetto curativo sulla pelle sono sempre di più. Di conseguenza, i prezzi possono aumentare. Ma vale davvero la pena di aumentare il budget destinato a questi prodotti sperando in una reale efficacia?

Abbiamo già avuto modo di parlare dell'argomento cercando di capire se le cellule staminali vegetali esercitano davvero gli effetti pubblicizzati e già in quell'occasione abbiamo capito che se non è da escludere a priori che alcuni ingredienti possano davvero aiutare a risolvere problemi estetici, d'altra parte si potrebbe restare delusi se le aspettative sono eccessive. In altre parole, in genere i cosmetici non possono essere considerati la bacchetta magica per risolvere i problemi più o meno gravi con cui ci troviamo a convivere tutti i giorni.

Cerchiamo, quindi, di capire qualcosa di più sull'efficacia di alcuni fra gli ingredienti più comuni di vari prodotti per la cura del corpo e per il make up.

La vitamina C. Promette di nutrire il collagene che mantiene la pelle soda contrastando la formazione delle rughe, ma non solo: secondo i suoi sostenitori può anche aiutare a schiarire le macchie scure della pelle e a proteggerla dai danni associati all'esposizione ai raggi del sole.

In effetti la vitamina C è un antiossidante e, quindi, aiuta a contrastare i danni causati dai radicali liberi generati dalle radiazioni ultraviolette. Bisogna, però, ricordare sempre che si tratta di una molecola deperibile se esposta alla luce e all'aria e che, quindi, una crema a base di vitamina C dovrebbe essere consumata in un mese circa, a meno che non si acquistino formulazioni di ultima generazione che la proteggano dall'inesorabile scorrere del tempo. Per lo stesso motivo è meglio acquistare prodotti in confezioni opache e che non permettano l'ingresso di aria.

I peptidi legati al rame. Stimolano la pelle a produrre più collagene e più elastina, un'altra molecola fondamentale perché la pelle mantenga un bell'aspetto. Il loro effetto è essenzialmente rassodante. I prodotti che li contengono non mentono sulla loro azione, ma possono promettere risultati più eclatanti rispetto a quelli effettivamente ottenibili.

Il collagene. Questa preziosa molecola forma una sorta di impalcatura che mantiene la pelle soda e tonica. Purtroppo, però, con il passare degli anni la sua quantità diminuisce. Ancora più spiacevole è il fatto che il problema non può essere risolto semplicemente spalmando un po' di collagene sulla pelle. Infatti questa molecola è troppo grande per essere assorbite dall'epidermide ed è praticamente inutile sperare che una crema o un fondotinta riescano a risolvere il problema delle rughe restituendo alla pelle il collagene rubato dallo scorrere del tempo.

Tuttavia, l'uso di questi prodotti può davvero conferire alla pelle un aspetto più liscio, perché il collagene in esse contenuto riempie temporaneamente le piccole rughe e i pori dilatati. Provare per credere, l'importante è ricordare che si tratta di un effetto temporaneo e non aspettarsi miracoli.

Il resveratrolo. È l'ingrediente che ha regalato al vino rosso la sua fama di bevanda amica della salute. Aggiunto ai cosmetici promette di esercitare un'azione antiaging, ma il suo uso in questo campo è relativamente recente e non sono state ancora accumulate prove a sufficienza per associare anche ai prodotti contenenti questo antiossidante gli effetti attribuibili alla vitamina C. In particolare, al momento non si sa quali siano le dosi ottimali per poter osservare dei benefici.

Via | WebMD

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail