Angioedema ereditario o acquisito: cos'è, quali sono i sintomi e le possibili cure

L'angioedema è un disturbo molto simile all'orticaria, che si propone con un gonfiore della cute nella zona interessata. Può manifestarsi per allergia, anche ad alimenti o farmaci, ma può anche essere ereditario.

angioedema

L'angioedema colpisce strati profondi della pelle, a differenza invece dell'orticaria che colpisce la parte superiore dell'epidermide. Colpisce ogni parte del corpo, ma si nota più facilmente sul volto. Esistono forme allergiche di angioedema, che si manifestano quando il soggetto viene a contatto con l'allergene, oppure forme di angioedema ereditario, causate da un deficit della proteina ematica C1-inibitore.

L'angioedema può essere ereditario, allergico o insorgere a causa di un'infezione o per il manifestarsi di malattie come il lupus, oltre che in presenza di alcuni tipi di cancro. Le cause dell'angioedema ereditario, così come del normale angioedema, possono essere ricondotte ad allergie al pelo, al cibo, ai farmaci, al polline, ai morsi e punture di insetto, oppure manifestarsi in seguito ad attività fisica intensa. Anche dei problemi alla tiroide possono provocare angioedema.

I sintomi dell’angioedema sono orticaria, prurito, dolore, arrossamento, calore, gonfiore e sensibiltà al tatto. Sintomi più gravi possono collegarsi ad altri disturbi in corso: in caso di dolore addominale o toracico, difficoltà respiratorie o di deglutizione, oltre che vertigini.

L'angioedema spesso guarisce da solo, senza trattament, ma in casi gravi è bene richiedere il consulto del medico, che potrebbe somministrare antistaminici, corticosteroidi, farmaci a base di epinefrina. Per alleviare il fastidio si può applicare un panno fresco e umido sulla zona interessata.

Via | Inerboristeria

Foto | da Flickr di aiace

  • shares
  • Mail