Bicicletta o corsa: pro e contro

light bikeLa bella stagione è arrivata e con essa la scelta di riprendere un po’ di sport all’aria aperta, per rimettersi in forma ma anche per godere di un po’ di sole e bel tempo dopo i mesi invernali. La scelta di solito si gioca tutta tra corsa o bicicletta. Come scegliere? Ecco pro e contro di entrambe le discipline.

L’impatto su muscoli e articolazioni con la bicicletta è minore rispetto alla corsa su strada e questo rende la bicicletta uno sport che si può praticare per più tempo rispetto alla corsa, che esaurisce prima le nostre energie e richiede maggiore sforzo fisico concentrato. La scelta può dipendere anche da quanto tempo avete a disposizione da dedicare allo sport.

Se il vostro scopo è quello di potenziare i muscoli allora la scelta più adatta sarà la bicicletta, che sviluppa le gambe e i glutei, mentre la corsa è più utile se volete tonificare tutto il corpo ma non vi interessa sviluppare forza.

Parlando di consumo calorico però la corsa torna in prima posizione, perché il movimento di tutto il corpo e il tipo di allenamento comporta un maggiore dispendio energetico. Naturalmente le aree coinvolte sono le stesse ma il tipo di allenamento diverso e molto dipende anche dal fondo che scegliete, dalla durata dell’allenamento, dal vostro stato fisico: potete consumare più calorie se andate in sterrato per due ore con la bicicletta.

Infine, se consideriamo il rischio di lesioni ed escludendo eventuali incidenti come una caduta, con la bicicletta si rischia meno, perché l’impatto con il suolo della corsa, anche se corriamo in pista e non su strada, sollecita assai di più le articolazioni rispetto alla pedalata. Per ovviare comunque possiamo scegliere fondi più morbidi e scarpe ammortizzate.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: