Le proprietà nutritive delle nespole e le ricette per gustarle

Le proprietà nutritive delle nespole e le ricette per gustarle

Le nespole, uno dei primi frutti della primavera, sono gustose e fanno bene alla salute. Vediamone tutte le proprietà

Le nespole sono deliziosi frutti primaverili ricchi di virtù, oltre che di gusto. Le troviamo sui banchi ortofrutticoli per un breve periodo, da fine aprile a fine maggio circa, e la varietà più pregiata arriva dal lontano Giappone, anche se ormai viene coltivata con successo in tutto il Mediterraneo.

Caratterizzate da un gusto dolce e piacevolmente acidulo, e da una polpa carnosa ma succosa, le nespole sono ottime da gustare in purezza, semplicemente sbucciate e mangiate, oppure inserite in una macedonia di frutta o come ingrediente per dolci e crostate. Ma quali proprietà nutritive contengono questi bei frutti color giallo-arancio?

Il loro allegro colore dorato dovrebbe già farci intuire qualcosa. Ad esempio, che come molti altri frutti e ortaggi gialli e arancioni (carote, peperoni, meloni, albicocche eccetera), anche le nespole sono ricche di betacarotene, un precursore della vitamina A con proprietà antiossidanti, particolarmente benefico per la nostra pelle. Mangiare questi frutti ci aiuta e prevenire le rughe e a preparare l’epidermide all’esposizione al sole, conferendole, in più, un bel colorito dorato e sano. Quali altre virtù benefiche possiede questo ottimo frutto? Vediamole tutte:

  • Il frutto maturo è un ottimo lassativo naturale, soprattutto se consumato al mattino durante la prima colazione. Mangiato quando è ancora semi-acerbo (non troppo, però), invece produce l’effetto opposto, ovvero è astringente e anti diarroico. In generale, le nespole regolano la funzionalità intestinale
  • Proprietà drenanti (stimolano l’attività renale) e diuretiche, ideali, perciò per chi abbia problemi di ritenzione idrica
  • Stimolano la funzionalità epatica e sono disintossicanti
  • Proprietà antinfiammatorie, in passato venivano anche raccomandate come febbrifugo (blando)
  • Ipocaloriche (appena 30 calorie per 100 g), sono indicate nelle diete dimagranti e per chi soffra di diabete perchè a dispetto del loro gusto dolce hanno un basso indice glicemico

Come abbiamo anticipato, questi deliziosi e allegri frutti della primavera si possono consumare così come sono, anche per uno spuntino light e salutare tra un pasto e l’altro, oppure usare per ottime marmellate e confetture. Inoltre, dai grossi semi delle nespole si ricava un ottimo distillato, chiamato nespolino, mentre dalla polpa si ottione un liquore che si può anche usare per aromatizzare dolci e gelati. Crostate, torte e budini saranno deliziosi se arricchiti da nespole fresche, ma per una ricetta “diversa”, perché non provare ad ineserile nelle nostre sfiziose insalate di primavera? Il loro retrogusto lievemente acidulo le renderà ancora più saporite. Non resta che provare!

 

Foto| di DeusXFlorida per Flickr

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog