Proprietà benefiche dell'edera helix



Il nome edera deriva dal latino "haerere" che vuol dire "essere attaccato".

L’Edera Helix (Hedera Helix L.) ha proprietà antispasmodiche, espettoranti, astringenti e revulsive su cute e mucose, antinfiammatorie ed analgesiche per applicazioni sulla cute (riduce la formazione di edemi). Questa pianta risulta utile nelle flogosi delle vie aeree e nel trattamento sintomatico delle affezioni bronchiali croniche di natura flogistica (tosse e pertosse in particolar modo).

Per uso esterno è anticellulitica, ma è utile anche nelle algie, nelle nevriti, nelle nevralgie, nei reumatismi. Le saponine ed i flavonoidi (principali componenti) svolgono rispettivamente attività vasocostrittrici ed astringenti e azione sedativo-lenitiva.

Per le sue proprietà può essere associata al rusco, alla calendula e all’ippocastano.

Di questa pianta si possono utilizzare solo foglie e rametti (i frutti, piccole bacche nere, sono velenosi). Le dosi che si utilizzano per uso interno sono molto basse (max 0,3 g x 100ml) poiché tossiche a dosaggi maggiori, quindi da utilizzarsi solo su indicazione medica. L’utilizzo per via esterna invece non presenta queste controindicazioni. Tuttavia le foglie fresche possono causare dermatiti da contatto di natura allergica.

In cosmetica trova applicazioni nella preparazione di creme, gel ed altri prodotti anticellulite. Il decotto viene utilizzato anche per sciacquare i capelli li rende più lucidi e scuri.

  • shares
  • Mail