Dieta, l’olio d’oliva stimola il senso di sazietà

Dieta, l’olio d’oliva stimola il senso di sazietà

L'odore dell'olio d'oliva fa sentire più sazi e quindi fa mangiare di meno: ecco i risultati di uno studio

 

L’olio d’oliva, usato come condimento, stimola il senso di sazietà ben più di quanto facciano i cosiddetti “cibi light“. A dimostrarlo sarebbe stato uno studio condotto dai ricercatori della Technische Universität di Monaco di Baviera (TUM) e dall’Università di Vienna, che – attraverso il loro lavoro di analisi – hanno constatato che nell’odore dell’olio d’oliva vi sarebbe il vero e proprio segreto per sentirsi sazi e quindi per mangiare meno. Una bella notizia per tutti coloro che sono alla ricerca di diete brucia grassi e di cibi poco calorici. Ma come avranno fatto, gli studiosi, a giungere a una simile conclusione? 

Secondo quanto riportato, i ricercatori tedeschi e austriaci avrebbero chiesto a un gruppo di volontari di mangiare, per 3 mesi, yogurt magro ogni giorno, aggiungendolo alla propria consueta alimentazione. Allo yogurt, i volontari avrebbero dovuto aggiungere un olio, olio di semi oppure l’olio d’oliva.

 

Analizzando le reazioni dei partecipanti allo studio, sarebbe emerso che i livelli di serotonina (legata al senso di sazietà) nel sangue di coloro che mangiavano lo yogurt con l’olio d’oliva, sarebbero stati più alti. Inoltre, pare anche che le persone che avevano assunto lo yogurt senza olio d’oliva ingerivano mediamente quasi 200 chilocalorie giornaliere in più rispetto a coloro che hanno mangiato lo yogurt “aromatizzato”.

 

A rendere tutto ciò possibile sarebbero delle sostanze aromatiche (come l’esenale) contenute all’interno dell’olio in questione. Tali sostanze stimolerebbero il senso di sazietà, rallenterebbero l’assorbimento degli zuccheri nel sangue e quindi ritarderebbero l’abbassarsi della glicemia.

 

“Ci auguriamo – avrebbe spiegato Peter Schieberle, uno degli autori dello studio – che questo lavoro apra la strada allo sviluppo di nuovi prodotti alimentari a ridotto contenuto di grassi, ma ad alto potere saziante”.

 

via | Corrierenazionale

Foto | Gettyimages 

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog