Fumare da giovani aumenta il rischio di osteoporosi

Fumare da giovani aumenta il rischio di osteoporosi

Fumare fa male alla salute, e cominciare a farlo da giovani rischia di provocare danni alle ossa, ecc perché

 

Fumare fa male alla salute, questo è un dato di fatto che ormai tutti sanno bene, ma sapevate che fumare in giovane età, durante l’adolescenza per l’esattezza, rischia di provocare danni alle ossa, che saranno evidenti soprattutto in età più avanzata? E’ questa la recente scoperta ad opera dei ricercatori del Cincinnati Children’s Hospital Medical Center e delle Università di Cincinnati e della Pennsylvania, i cui recenti studi sarebbero stati pubblicati sulle pagine del “Journal of Adolescent Health“. 

Secondo quanto emerso, pare infatti che le adolescenti che fumano perderebbero tessuto osseo in misura maggiore rispetto alle loro coetanee che non hanno mai preso questo brutto vizio.

 

Lo studio americano sarebbe stato condotto su un campione di 262 ragazze fumatrici e non fumatrici di età compresa fra gli 11 ed i 19 anni. Le ragazze sarebbero state poi divise in cinque gruppi, e sarebbero state “controllate” tre volte all’anno con “Mineralometria Ossea Computerizzata” (MOC) e “Tomografia BMD” (bone mineral density). Secondo quanto emerso, a 19 anni le ragazze fumatrici sarebbero rimaste “indietro” di un anno intero per quanto riguarda l’accumulo di minerali ossei, rispetto alle ragazze che invece non fumavano.

 

Questo dato potrebbe esporre le ragazze fumatrici ad un rischio maggiore di sviluppare l’osteoporosi, ovvero una malattia che – in età avanzata – potrebbe provocare un maggior rischio di fratture patologiche. Insomma, la scoperta ad opera dei ricercatori americani rappresenta senza alcun dubbio una buona ragione in più per gettare via la sigaretta prima che sia davvero tardi … non trovate?

 

via | Corriere

Foto | Flickr

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog