Ambliopia nei bambini: i sintomi, il test e la cura

L'ambliopia è un'anomalia dello sviluppo della vista, che colpisce i bambini nei primi anni di vita e può causare deficit dell'acuità visiva monolaterale, ma che può anche colpire entrambi gli occhi del piccolo.

Ambliopia nei bambini

Per ambliopia si intende quella patologia che è più comunemente chiamata "occhio pigro", che causa una visione non proprio perfetta ed è una delle cause principali di deficit visivo nei bambini e nei giovani con meno di 20 anni. Il disturbo colpisce i bambini nei primi tre anni di vita e può essere causato da strabismo nei bambini, da ametropia, anisometropia, caratta congenito, emovitreo, ptosi palpebrale, nistagmo e molto altro ancora.

L'ambliopia nei bambini è curabile, ma deve essere diagnosticata e curata in età infantile. Di solito la correzione ottica viene effettuata con filtri graduati o con farmaci ad uso topico, anche se recentemente sono stati introdotti dei farmaci per via generale. Solo in alcuni casi è indispensabile l'intervento chirurgico.

Per poter intervenire tempestivamente è bene chiedere consiglio al proprio pediatra: i bambini, solitamente, vengono visitati alla nascita per poter notare disturbi legati a questa patologia. La visita andrebbe ripetuta entro il terzo anno di vita, mentre una terza visita è bene farla prima che il bambino cominci il cammino verso la scuola elementare.

Si tratta di una normale visita oculistica, da anticipare se i genitori si accorgono che il piccolo quando disegna si avvicina troppo al foglio, se distoglie lo sguardo dagli oggetti, se per guardare apre e chiude gli occhi di continua, se si stropiccia troppo spesso gli occhi. Tra gli altri sintomi, ricordiamo mal di testa, occhi rossi e fastidio quando si trova sotto i raggi del sole.

Via | Aipam

Foto | da Flickr di /_nezemnaya_/

  • shares
  • Mail