Troppo junk food in gravidanza dà dipendenza nei bambini

Quando la mamma preferisce il cibo spazzatura i figli tenderanno a mangiarne di più e saranno più propensi a diventare obesi. Ad entrare in gioco sono i meccanismi cerebrali che portano alla dipendenza agli oppioidi

junk food bambini

Abbuffarsi di junk food durante la gravidanza e l'allattamento condanna il bambino a sviluppare una dipendenza ai cibi ricchi di grassi e di zuccheri. A svelarlo è uno studio dell'Università di Adelaide (Australia) pubblicato sul FASEB Journal, secondo cui l'effetto è dovuto ad una desensibilizzazione del naturale meccanismo di ricompensa alimentato dal cibo spazzatura.

In particolare, ad entrare in gioco sono gli oppioidi prodotti dall'organismo in risposta all'assunzione di grassi e zuccheri. Queste molecole stimolano la produzione di dopamina, ormone in grado di restituire una sensazione di benessere. Gli autori dello studio hanno scoperto che è proprio questo meccanismo di ricompensa ad essere meno sensibile nei figli delle madri che durante la gestazione e l'allattamento seguono una dieta ricca di grassi e zuccheri.

Di conseguenza, questi bambini hanno bisogno di mangiare più zuccheri e più grassi per ottenere la stessa sensazione di benessere raggiunta dai bambini che non sono stati sovraesposti al junk food. Il risultato finale è un aumento della golosità nei confronti del cibo spazzatura e, più in generale, delle quantità di cibo consumate quotidianamente.

Beverly Mühlhäusler, coordinatrice dello studio, ha sottolineato:

anche se la nostra ricerca dimostra che molti dei problemi di salute a lungo termine associati con il consumo di junk food da parte della madre possono essere evitato se i figli seguono scrupolosamente un'alimentazione salutare dopo lo svezzamento, avranno sempre una predisposizione a consumare quantità eccessive di junk food e all'obesità. Per loro sarà molto più difficile mantenere un peso corporeo sano.

Purtroppo, sembra che le alterazioni indotte a livello dei recettori degli oppioidi siano permanenti. Difficile, quindi, immaginare di poter trovare una cura che riporti la sensibilità dei sistemi di ricompensa nella norma. Meglio, quindi, evitare di creare il problema agendo sulla dieta della madre.


Il messaggio che le donne devono portare a casa

ha concluso Mühlhäusler

è che mangiare grandi quantità di junk food durante la gravidanza e mentre si allatta al seno avrà conseguenze a lungo termine sulla preferenza dei loro figli per questi cibi, cosa che alla fine avrà effetti negativi sulla loro salute.

Via | Science Alert
Foto | da Flickr di miss pupik

  • shares
  • Mail