La dieta per l'appendicite, cosa mangiare nella fase post operatoria

Dopo essere stati operati di appendicite, sarebbe bene seguire una dieta che eviti alcuni cibi che potrebbero causare alcuni disturbi, preferendone altri che, invece, possono aiutarci a rimetterci in forma.

dieta per l'appendicite

Dopo essere stati operati di appendicite, cosa bisogna mangiare? Dopo un intervento chirurgico di questo tipo bisogna curare molto bene la propria alimentazione. Nei due giorni seguenti all'intervento per l'appendicite, è bene seguire una dieta rigorosamente liquida, che vi verrà consigliata dal vostro medico, ma già nei giorni seguenti possiamo variare un po', ricordandoci di portare sulle nostre tavole cibi leggeri.

Dopo un'operazione di appendicite bisogna evitare i cibi grassi: assolutamente vietati i fritti, limitate le carni rosse, il gelato, il pesce e i crostacei. Potete mangiare tantissima frutta, anche sotto forma di succhi, mangiando a colazione un po' di marmellata e di latte che fanno bene, preferendo il latte vegetale, di riso o di soia. Evitate i condimenti troppo pesanti, evitando di mangiare il burro e prediligendo l'olio evo a crudo.

Anche le verdure si possono mangiare con tranquillità, mentre per quello che riguarda i cereali preferite quelli integrali. La carne, meglio se bianca, va cotta alla griglia, al vapore o al forno, per ridurre al massimo i grassi. Le uova si possono mangiare, mentre i dolci o i cibi confezionati sono da evitare.

Cercate di fare una buona colazione, mangiando bene a pranzo e mantenendovi leggeri la sera. Bevete tanta acqua, almeno un paio di litri al giorno. Non bevete alcolici, bibite gassate o zuccherate, merendine, caramelle. La carne rossa potrà essere introdotta con gradualità nella nostra alimentazione quotidiana, sempre in accompagnamento ad una buona porzione di verdura e di frutta.

Via | Uncome

  • shares
  • Mail