L'orzaiolo interno: riconoscerlo dai sintomi e i rimedi migliori

L'orzaiolo è un'infezione acuta del nostro occhio, che può manifestarsi in uno solo o in tutti e due. L'orzaiolo interno è la forma più grave, che va trattata con particolari rimedi.

orzaiolo interno

L'orzaiolo è un'infezione acuta a carica dell'occhio, che si scatena a causa di alcuni batteri, gli Stafilococchi: l'orzaiolo solitamente colpisce una o più ghiandole palpebrali e può essere esterno o interno, a seconda della zona colpita.

L'orzaiolo interno è la forma più grave di questo disturbo, che si manifesta con determinati sintomi e segni: dolore, arrossamento, gonfiore localizzato. A differenza dell'orzaiolo esterno, quello interno non è visibile a occhio nudo, ma si nota solamente esaminando con cura il lato interno della palpebra, dove compare una tumefazione giallastra circoscritta, mentre successivamente troviamoanche un ascesso che solitamente non si rompe da solo.

Non appena ci accorgiamo di avere l'orzaiolo interno, dobbiamo subito correre ai ripari, perché corriamo il rischio di diffondere l'infezione. Bisogna fare impacchi caldo umidi con una garza sterile per 20 minuti per diverse volte al giorno, mentre una pomata antibiotica potrebbe essere molto utile per evitare una diffusione del batterio (abbiate cura di non toccare la zona infetta, nemmeno con il tubetto della pomata!). Quando andate a trattare la zona lesa, ricordatevi di lavare con cura le vostre mani.

Se avete dei dubbi, rivolgetevi al vostro medico, soprattutto se il dolore è molto intenso, se non vedete bene e se l'orzaiolo interno, nonostante i trattamenti, non sembra voler guarire. Rivolgetevi al vostro dottore anche se il disturbo si presenta con frequenza.

Via | Saninforma

Foto | da Flickr di ttrimm

  • shares
  • Mail