Piometra cane sintomi: trattamento e prevenzione, tutte le informazioni utili

Piometra cane sintomi: trattamento e prevenzione, tutte le informazioni utili

E' una grave patologia che colpisce i cani e i gatti di sesso femminile che non sono stati sottoposti ad un intervento di sterilizzazione. Se presa in tempo può essere curata, ma sarebbe meglio prevenirla... vi spieghiamo come.

La piometra è una patologia caratterizzata dalla presenza di pus all’interno dell’utero. Può colpire sia le cagne sia le gatte e si manifesta in media intorno ai 7-8 anni di età. 

I sintomi compaiono circa due mesi dopo il calore dell’animale: in alcuni casi il proprietario si accorge che dalla vulva dell’animale fuoriesce un liquido denso di colore giallo-verdastro o rosso-brunastro; in altri animali, invece, si hanno solo dei sintomi generici quali vomito, scarso appetito, letargia, aumento della sete e della produzione di urina. Tali sintomi sono dovuti all’azione delle tossine batteriche, che si diffondono rapidamente nell’organismo della cagna o della gatta, conducendo l’animale ad un elevato rischio di morte.

Di conseguenza, è necessario un intervento immediato del veterinario, il quale eseguirà una visita del paziente e lo sottoporrà a diverse indagini, come ad esempio un’ecografia addominale e alcuni esami del sangue. Se viene diagnosticata una piometra, il veterinario stabilizzerà le condizioni dell’animale somministrandogli antibiotici e liquidi e lo sottoporrà ad un intervento chirurgico di ovarioisterectomia (cioè asportazione di ovaie e utero).

La piometra è una patologia molto seria, che può causare la morte dell’animale in poco tempo; a volte i proprietari non si accorgono tempestivamente dei sintomi e l’animale viene portato dal veterinario quando ormai è troppo tardi.

Per cui, se avete una cagna o una gatta che non è destinata alla riproduzione rivolgetevi al vostro veterinario per farla sterilizzare: eviterete la piometra. Inoltre, se la farete sterilizzare prima del primo calore, si ridurranno in maniera significativa le probabilità di sviluppo di altre serie patologie, come i tumori della mammella.

LINK UTILI

Cina: gli animalisti promuovono le sterilizzazioni di cani e gatti

Gatti: gli italiani li amano ma non li curano

Le malattie degli occhi del cane

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog