Cos'è la claritromicina, la scheda tecnica e il dosaggio

Compresse farmaci

La claritromicina è un farmaco antibatterico ad ampio spettro d'azione che viene impiegato per la cura ed il trattamento di diversi disturbi, come ad esempio tonsilliti e faringiti, otite media acuta, bronchiti, polmoniti batteriche e polmoniti atipiche (infezioni del tratto respiratorio inferiore), ed alcune infezioni della pelle (come ad esempio la follicolite). L’utilizzo di tale antibiotico - derivato dell’eritromicina – è sconsigliato sia durante la gravidanza che durante l’allattamento, e la sua somministrazione deve essere valutata con cautela nei casi di pazienti con insufficienza epatica e renale.

Come dicevo, la claritromicina è un farmaco impiegato per la cura di molte e diverse patologie. Il dosaggio varierà dunque in base alla ragione per cui viene assunto, ed in base alla gravità del problema.

Nel caso di eradicazione di Helicobacter pylori (batterio situato nel muco gastrico) il trattamento prevede l’assunzione di 1500 mg di claritromicina al giorno, suddivisi in 3 somministrazioni da 500 mg ciascuna. Il trattamento dovrebbe durare 14 giorni. Per la cura della sinusite si consigliano invece 1000 mg/die da dividere in 2 somministrazioni, una ogni 12 ore (trattamento di due settimane). Per la cura della bronchite si assumeranno 500mg ogni 12 ore (dai 7 ai 14 giorni di trattamento).

500mg andranno assunti anche per la profilassi dell'endocardite batterica (da somministrare un'ora prima dell'intervento), mentre da 500 a 1000 mg/die invece per il trattamento della Legionella Pneumonia (2 somministrazioni al giorno, una ogni 12 ore). Per la cura delle infezioni dei tessuti molli e delle infezioni cutanee, da 500 a 1000 mg/die da dividere in due somministrazioni giornaliere per 7/14 giorni. Per la cura della malattia infettiva nota come toxoplasmosi, 2000 mg/die, suddivisa in due somministrazioni quotidiane, una ogni 12 ore, per un trattamento che va da 3 a 6 settimane.

Nel trattamento dell'otite media e della faringite si consigliano da 500 a 1000 mg/die, 1000 nel caso in cui sia coinvolto il batterio Haemophilus influenzae. In caso di pneumonia (polmonite) vanno invece assunti da 500 a 1000 mg/die (due somministrazioni quotidiane, una ogni 12 ore).

via | Mypersonaltrainer
Foto | Gettyimages

  • shares
  • Mail