Proprietà benefiche del corniolo

Il corniolo (cornus mas.) appartiene alla famiglia delle cornacee ed è un alberello alto tre-quattro metri con corteccia di colore verde-grigiastra ed è proprio qui che sono presenti sostanze tanniniche, mucillagini (ne sono ricchi i frutti), zuccheri e acido malico.

E’ una pianta di gradevole aspetto coltivata come ornamentale. Le sue bacche sono di colore rosso vivo. Il corniolo è famoso per la sua longevità: la leggenda narra che nei primi anni dell’era volgare vivesse sul colle Palatino un corniolo nato dal legno della lancia con cui Romolo aveva tracciato i limiti della futura città di Roma.

Le sue proprietà terapeutiche sono note fin dall’antichità, in particolare le sue virtù antidiarroiche, astringenti e febbrifughe. Le bacche sono tuttora utilizzate in cucina per preparare ottime marmellate.

Corteccia: un decotto utile come astringente intestinale e come febbrifugo si prepara mettendo 2 gr di corteccia essiccata e sminuzzata per ogni tazza d’acqua. Si lascia bollire per 10 minuti e si lascia riposare fino a raffreddamento. Colare. Berne tre tazze al giorno.

Frutti: possiedono anche loro proprietà astringenti e si possono mangiare freschi o in marmellata. Si può preparare un decotto che si ottiene mettendo 5 gr di bacche per ogni tazza d’acqua bollente. Far bollire per alcuni minuti e prenderne alcuni cucchiai durante la giornata.

  • shares
  • Mail