Dieta del Sudoku: dimagrire in poltrona

sudoku A chi di noi non piacerebbe dimagrire standosene comodamente seduti in poltrona e magari divertendosi? Sembra proprio che ciò sia possibile seguendo quella che è stata definita la dieta del Sudoku. A sostenerlo è il britannico Tim Forrester secondo cui con questa modalità si possono bruciare 90 calorie l'ora comodamente seduti in poltrona.

Ma com'è possibile? Il consumo di calorie è garantito dall'allenamento della mente, con i numeri appunto o con cruciverba, sciarade e chi più ne ha più ne metta. Con questa ginnastica cerebrale si consumano più calorie di quelle contenute in un biscotto al cioccolato (56 in media), un dolce alla crema (57) e altre leccornie.

Tim Forrester ha ideato un sito interamente dedicato alla "ginnastica cerebrale", nel tentativo di convincere più persone a esercitare la mente, magari cliccando proprio l'indirizzo web cannyminds.com. Sul quotidiano britannico "Daily Mail", Forrester ha spiegato che il nostro cervello richiede 0,1 calorie ogni minuto semplicemente per vivere. Quando è alle prese con azioni più complicate come un puzzle o un quiz, si arriva a bruciare 1,5 calorie al minuto. Se, invece, è alle prese con un cruciverba o un sudoku particolarmente complicato, il cervello avrà ancor più bisogno di zuccheri e calorie.

Tirando le somme, secondo Forrester, due ore trascorse in attività rompicapo, sprofondati nella poltrona, permettono di bruciare 180 calorie. Sembra abbastanza inverosimile, non è vero? E, infatti, la British Dietetic Association non ne è affatto convinta. Loro sostengono che il cervello alle prese con la Settimana enigmistica consuma più energia, ma di certo non brucia grassi. Il che vuol dire che di qui a dimagrire ce ne passa!

Via | Daily Mail
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail