Gli antibiotici per la tonsillite sono sempre utili?

antibiotici per la tonsillite

Non sempre gli antibiotici sono utili in caso di tonsillite. Esistono infatti due cause principali per questa malattia che colpisce adulti e bambini. La tonsillite può essere di origine virale, causata, infatti, da un virus che ha colpito l'organismo, oppure può essere di origine batterica e, quindi, provocata da un batterio.

La tonsillite di solito si manifesta a causa di un virus. In questo caso l'antibiotico non serve assolutamente a nulla, dal momento che cura solamente le infezioni causate dal batterio. Si possono usare farmaci da banco per il mal di gola, farmaci per alleviare il dolore, per calmare il fastidio e per dare un po' di sollievo all'infiammazione.

Nel caso in cui, invece, la tonsillite sia causata da un batterio, allora solo in questo caso gli antibiotici diventano assolutamente indispensabili, per poter permettere al nostro organismo di difendersi dall'attacco dei batteri. Di solito la tonsillite batterica è caratterizzata da dolore e infiammazione, dolore ai linfonodi del collo, febbre molto alta.

La tonsillite batterica deve essere curata immediatamente, per evitare che l'infezione si possa diffondere: portate subito il bambino o la persona malata dal proprio medico, che sicuramente capirà, esaminando la gola del paziente, se si tratta di infezione virale o infezione batterica. La presenza di batteri e quindi la necessità di ricorrere all'antibiotico verrà anche avvalorata dal tampone fariingeo.

L'antibiotico in caso di tonsillite batterica va assunto per 10 giorni, ma nel caso di antibiotici di nuova generazione la terapia può anche durare di meno: l'importante è seguire tutto il ciclo e non interrompere l'assunzione quando spariscono i sintomi.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail