Lo stress può causare la perdita di memoria

memoriaL’imperativo è sempre quello: combattere lo stress, perché oltre a mantenerci nervosi e intrattabili e impedirci di godere della vita può causare anche danni che non sono immediatamente visibili ma possono essere altrettanto gravi per il nostro benessere. Lo stress, infatti, può provocare danni alla memoria, uno dei beni più preziosi di cui disponiamo.

I ricercatori hanno scoperto, lavorando sui topi, che lo stress può provocare il rilascio di ormoni che a lungo andare finiscono per modificare alcuni geni e incidere negativamente sulla capacità di ricordare. Lo stress provocato da traumi in giovane età, per esempio, comporta dei problemi in età adulta. Ma questo è noto a tutti. Quello che non sapevamo è il meccanismo che determina questo processo.

Gli ormoni dello stress prodotti dai giovani topi separati dalla madre hanno determinato la modificazione di un gene che ne regola appunto la produzione e si riprogramma producendo questi ormoni in sovrappiù per il resto della vita.

Cosa c’entra con la memoria? Gli alti livelli di vasopressina, questo il nome dell’ormone responsabile, possono determinare la perdita di memoria e disturbi del comportamento. Adesso si attendono le applicazioni dello stesso processo anche sull’uomo.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail