Lo smog aumenta il rischio di aborto

smogPer mettere al mondo un bambino ci vuole coraggio e anche una buona dose di fortuna. Lo sappiamo bene, ma poi arrivano certe notizie che ti fanno un po’ salire i livelli d’ansia più di quanto non li si abbia già quando si progetta una gravidanza: lo smog, che abbonda nelle nostre città, aumenta il rischio di aborto.

Lo ha scoperto un team di ricercatori brasiliani analizzando 1200 donne incinte e correlando le analisi ai dati dell’inquinamento atmosferico in cui vivevano. Anche quando i valori di inquinamento erano considerati nella norma dell’Organizzazione Mondiale della Sanità si riscontrava un aumento del rischio di aborto fino a due volte e mezzo.

Pare che l’embrione non abbia alcuna difficoltà ad impiantarsi nell’utero ma che la sua evoluzione sia parzialmente inibita dai livelli di inquinamento atmosferico in cui vive la mamma. Il suggerimento? Evitare di restare incinte dove la qualità dell’aria è compromessa. Ma ci trasferiamo in massa in campagna per fare un figlio?

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail