I cibi sani che costano poco per un'alimentazione sana e low cost

cibi sani

Scegliere cibi sani è un'ottima strategia per proteggere la salute. In periodi di crisi economica come quello che sta attraversando attualmente l'Italia un buon motivo in più per cercare di mantenersi in forze è anche il risparmio che se ne ottiene in termini di medicinali e visite mediche. Basta, però, andare a fare la spesa per rendersi conto che il costo degli alimenti più salutari non è trascurabile. Pensiamo al tonno fresco: ricco di omega 3, protegge la salute di cuore e arterie grazie all'azione antinfiammatoria e alla capacità di questi preziosi nutrienti di mantenere nella norma i livelli di grassi nel sangue.

Non è, quindi, difficile credere ai recenti studi che hanno svelato che anche nel Bel Paese la dieta mediterranea, nota proprio per le sue proprietà salutari, non viene seguita da molte persone proprio per il costo degli alimenti raccomandati nella rispettiva piramide alimentare. Questa situazione non è, però, ineluttabile: esistono anche dei cibi assolutamente sani che costano poco e che possono essere scelti come base per un'alimentazione mirata a mantenersi in salute pur senza oltrepassare il budget a disposizione. Ecco alcune delle possibili soluzioni.

Più fibre con i cereali integrali

Pasta e riso integrali contengono fibre preziose sia per favorire una buona digestione, sia per favorire il metabolismo e promuovere la salute dell'apparato digerente. Inoltre il riso integrale contiene più sali minerali (come lo zinco e il magnesio) rispetto ad altre varietà di questo cereale.

Una confezione di pasta o di riso è sufficiente per diverse porzioni e rappresenta un buon compromesso tra il prezzo da pagare per acquistarla e i benefici derivanti dal suo consumo.

Proteine da uova e fagioli

Una volta additate come potenziali nemiche della salute a causa del rischio salmonellosi e dell'elevato contenuto di colesterolo, le uova sono state oggi ampiamente riabilitate. Le norme di sicurezza escludono la presenza al loro interno di pericolosi microbi e oggi le uova sono considerate una buona fonte di proteine a un prezzo piuttosto contenuto.

Altri concentrati proteici sono i legumi. Fra questi i fagioli, ricchi anche di fibre, sono un'ottima scelta anche dal punto di vista economico, soprattutto se si comprano quelli sfusi, sicuramente meno cari di quelli confezionati e più salutari di quelli in scatola. L'ampia scelta disponibile fra le diverse varietà è un altro punto a favore di questi ed altri legumi, che non rischiano di rendere monotona l'alimentazione, ma permettono di preparare primi, secondi e contorni salutari ed economici.

Le immancabili patate

Con questi tuberi si può preparare un po' di tutto: gnocchi, contorni, piatti unici e, perché no, anche del soffice pane. Quelle dolci, non particolarmente costose, sono ricche di vitamine (soprattutto la A e la C), calcio, potassio e, ancora una volta, fibre. Come se non bastasse, sono povere di calorie e, quindi, se consumate in modo corretto non corrono il rischio di far ingrassare.

Certo, quando ci si ferma di fronte al banco di frutta e verdura con l'intento di risparmiare bisogna rinunciare ad altre varietà di questo tubero, come quelle ad elevato contenuto di selenio, il cui prezzo è più alto rispetto ad altri.

Come frutto, una banana

Sul fatto che la frutta non sia propriamente economica, soprattutto quando si cade nella tentazione di acquistare prodotti fuori stagione, ci sono pochi dubbi. Tuttavia, insieme alla verdura rappresenta una delle classi di cibi più salutari in assoluto, tanto da costituire la base della piramide alimentare.

Una buona scelta può essere quella delle banane: il prezzo è accessibile, la reperibilità assicurata tutto l'anno e il contenuto assolutamente salutari. Questi frutti, ideali anche quando si soffre di problemi gastrointestinali, contengono sia fibre, sia sostanze nutritive. Sono ricchi di potassio e aiutano l'organismo ad assorbire il calcio. Inoltre proteggono l'apparato digerente, il cuore e i reni.

Attenzione alle offerte e fantasia in cucina

Altri cibi, come la carne e il pesce, possono essere molto cari. L'unico modo per riuscire ad acquistarli è cercare offerte e promozioni, facendo però sempre attenzione anche alla qualità del prodotto acquistato.

In ogni caso, una volta scelti gli ingredienti base delle portate fra i cibi low cost il modo migliore per evitare la noia culinaria è lasciare libera la fantasia in cucina. Il riso e i cereali integrali, così come i legumi, possono essere utilizzati anche per preparare delle zuppe e le banane sono ottime anche sotto forma di frullati. L'ingegno, unito a qualche strappo economico per acquistare prodotti più costosi per completare i piatti, può permettere di organizzare pasti non troppo dispendiosi e, allo stesso tempo, tutt'altro che monotoni.

Via | Spesa2.0
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail