I sintomi della nevralgia cervicale e come guarire

La nevralgia cervicale è una forma di mal di testa che può essere una conseguenza dell'infiammazione della cervicale: la tensione dei muscoli, dovuta a posture scorrette, traumi, colpi di frusta che possono irrigidire la schiena e il collo, può sfociare anche in cefalee e nevralgie.I sintomi della nevralgia cervicale sono in tutto e per tutto simili a quelli di un normale mal di testa, ma presentano delle particolarità: visto che la tensione muscolare dell'area del collo e delle spalle può irrigidire la postura e spostare la naturale posizione del capo, i mal di testa che si originano possono essere sia di natura muscolo-tensiva, sia dovuti all'infiammazione dei nervi della fascia delle spalle. Per capire se è in corso una nevralgia cervicale, premete con il dito l'arcata delle sopracciglia vicino al naso, in corrispondenza di un piccolo accavallamento delle ossa del cranio, e valutate se dolga o meno.

Fortunatamente, la nevralgia cervicale non è incurabile: esistono vari rimedi, dai medicinali ai massaggi, per sciogliere le tensioni muscolari e alleviare il dolore all'origine. Per scegliere come guarire, bisogna innanzitutto controllare la frequenza degli attacchi nevralgici e se sopraggiungono in determinati periodi con stress, ansie lavorative, problemi personali o dopo specifici traumi come contratture, colpi di frusta e botte alla schiena; in generale, si utilizzano dei normali farmaci antinfiammatori (FANS non steroidei) che spengono l'infiammazione muscolare, eliminando la causa primaria della conseguente nevralgia cervicale. In alcuni casi è possibile trattare la tensione muscolare col cortisone e suoi derivati.

Anche l'osteopatia, una branca della medicina che si occupa di curare alcune patologie tramite movimenti e riallineamenti di ossa e vertebre, è un'ottima soluzione per guarire all'origine del dolore:

 Secondo gli osteopati le cause della cervicalgia sono da ricondursi ad uno disallineamento delle prime vertebre del collo con contrazione dei muscoli e ciò in quanto la testa deve rimanere allineata rispetto al tratto vertebrale superiore e la prima vertebra cervicale, atlante, non deve mai uscire dalla sua sede, pena la rigidità vertebrale, il dolore, i capogiri.

Via | Tantasalute

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail