Nella giornata mondiale contro il cancro infantile l'importanza del sostegno alle famiglie

giornata mondiale contro il cancro infantile COMUNICATO STAMPA DEL

Oggi, 15 febbraio 2013, si celebra l'undicesima Giornata Internazionale contro il cancro infantile, un momento importante per parlare delle patologie tumorali che colpiscono i più piccoli oltre che del sostegno socio-economico che deve essere garantito alle famiglie dei bambini malati, anche attraverso la realizzazione di case d'accoglienza.

Le famiglie che hanno un bimbo malato di cancro non pagano solo un prezzo alto dal punto di vista emotivo, ma anche sociale ed economico. Le cure per i piccoli sono gratuite nei paesi industrializzati, ma spesso i genitori per stare vicino ai loro piccoli arrivano a perdere il lavoro, oltre che spendere moltissimi soldi. Non parliamo poi della situazione nei paesi in via di sviluppo. Le case di accoglienza gestite da associazioni come Soleterre sono spesso l'unico barlume di speranza in un momento buio per la famiglia!

La gestione della malattia oncologica per le famiglie è molto ardua, in ogni parte del mondo, ma in particolare nei paesi in via di sviluppo, dove spesso le cure e le terapie sono a pagamento. A queste spese si aggiungono i viaggi e i pernotti nelle città dove vengono curati i tumori pediatrici. Per questo le case d'accoglienza possono dare il sostegno giusto alle famiglie, che possono così solo preoccuparsi della salute dei loro bambini.

Le case d'accoglienza di Soleterre, ad esempio, ospitano in Ucraina, in Marocco, in India e in Costa d'Avorio in maniera completamente gratuita le famiglie durate le cure chemioterapiche dei bambini, come descritto da Damiano Rizzi, fondatore e presidente dell'associazione:

In Ucraina, terra martoriata dalla tragedia di Chernobyl, le madri dei bimbi malati sono spesso costrette a dormire nel letto d’ospedale dei loro figli e i padri alla stazione. Con la nostra casa d’accoglienza cerchiamo di colmare almeno in parte le immense lacune lasciate da un sistema sanitario che non interviene in maniera adeguata. Attraverso le case d’accoglienza associazioni come Soleterre aiutano i bambini e le famiglie e indirettamente fanno risparmiare la collettività agendo sui fattori psico-sociali legati a una malattia fortemente invalidante come il cancro.

Un sostegno molto importante, un vero e proprio appoggio non solo morale, in un momento tanto difficile per una famiglia!

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail