Orecchie tappate per il raffreddore? I rimedi per avere sollievo

In queste giornate molto umide e fredde, è facile esporsi in modo più diretto al contagio di virus influenzali più o meno forti, che possono presentarsi con sintomi vari: dalla tosse al mal di gola, passando per mal di stomaco con nausea e vomito, dissenteria, fino al semplice raffreddamento, che rischia però di essere complicato da spiacevoli conseguenze come le orecchie tappate per il raffreddore.Le orecchie si tappano quando l'eccesso di muco prodotto a causa dell'infezione delle alte vie aeree dà questa sensazione di pressione al cavo auricolare: l'iperproduzione di muco viene definita catarro tubarico e può manifestarsi sia negli adulti sia nei bambini. È bene rivolgersi comunque ad un medico se il sintomo persiste, perché potrebbe essere la manifestazione di un'otite o di un'infiammazione all'orecchio; ma se si vuole intervenire tempestivamente e alleviare il fastidio, esistono molti rimedi per avere sollievo, in modo da sciogliere il catarro e curare l'eventuale infezione in corso.

Oltre alla terapia per il raffreddore, tra i rimedi naturali ci sono la pulsatilla e la belladonna, da applicare sotto forma di gocce in modo topico: hanno un'azione emolliente e lenitiva, oltre che disinfettante. L'echinacea, già utilizzata contro il raffreddore, aiuta a combattere l'infezione grazie alle sue proprietà antivirali e immunostimolanti.

Un impacco caldo con la camomilla può aiutare a stappare l'orecchio ed alleviare la sensazione di pressione interna; anche bere molti liquidi aiuta ad espellere il virus e a riequilibrare il corpo, oltre a combattere l'infezione.

Se il fastidio persiste e sembra non guarire, il medico potrà prescrivere degli antibiotici specifici, degli sciroppi o dei medicinali da assumere con l'aerosol che vadano a intervenire sull'origine della sovrapproduzione di catarro, in modo da eliminare il problema alla radice.

Via | Pourfemme, Panorama

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail