Alimentazione, quattro motivi per non bere troppo caffè

Alimentazione, quattro motivi per non bere troppo caffè

Esagerare con la caffeina può portare a seri effetti collaterali. Eccone alcuni

Quando si parla di caffè le leggende che aleggiano attorno al suo consumo non mancano affatto. Non è ad esempio vero che bere caffè aiuti a dimagrire. D’altra parte alcune ricerche scientifiche hanno associato al consumo di questa bevanda sia chiari effetti positivi – berne due tazzine al giorno, ad esempio, riduce di oltre il 60% il rischio di morire a causa di una cirrosi epatica non virale – sia effetti collaterali indesiderati, soprattutto quando se ne assumono quantità eccessive.

Il più famoso è senza dubbio il rischio di cadere vittime dell’insonnia. Accanto a questo effetto negativo ce ne sono però anche altri meno conosciuti. Eccone quattro che potrebbero risultare non solo inediti, ma addirittura sorprendenti.

  • Bere troppo caffè porta ad ansia e psicosi. L’assunzione di caffeina aumenta il rilascio di molecole dall’azione stimolante come la dopamina e l’adrenalina. Queste sostanze mantengono attivi, attenti e di buonumore, ma assumere quantità eccessive di caffeina può essere controproducente e scatenare sintomi molto simili a quelli di alcuni disturbi psichiatrici. Alla base di queste somiglianze potrebbe esserci l’iperattivazione del sistema nervoso simpatico, che porta ad effetti simili a quelli con cui si manifesta l’ansia. Non solo, secondo alcuni esperti le persone più propense agli attacchi di panico o alle fobie sono più sensibili agli effetti della caffeina, che accentua i problemi di cui soffrono. A volte, ad esempio, il nervosismo e l’irritabilità scatenati dall’assunzione eccessiva di caffeina sono paragonabili ai sintomi delle psicosi e in chi soffre di questi problemi l’assunzione di quantità eccessive di caffeina porta addirittura ad avere allucinazioni.

troppo caffè

  • Il caffè è una bevanda allucinogena. La caffeina è una sostanza psicoattiva, ma probabilmente sono in pochi a sapere che può addirittura scatenare una sorta di allucinazioni sonore, facendo percepire suoni inesistenti.
  • Bere troppo caffè può scatenare spasmi muscolari. Così come stimola il cervello, la caffeina stimola anche i muscoli. Questo effetto, mediato dal sistema nervoso centrale, porta ad accelerazioni del ritmo cardiaco, ma anche a spasmi muscolari, ad esempio a livello della palpebra superiore. Gli spasmi sono più frequenti dopo un allenamento e spesso riguardano anche la gola e la laringe. In altre parole, la caffeina può compromettere la capacità di pronunciare correttamente le parole.
  • Troppo caffè potrebbe far rischiare l’osteoporosi. Anche se il legame tra caffè e osteoporosi deve ancora essere definitivamente dimostrato, alcuni esperti ipotizzano che questa bevanda comprometta la capacità dell’apparato digerente di assorbire calcio. Dato che carenze di calcio contribuiscono alla comparsa dell’osteoporosi il consumo eccessivo di caffè potrebbe esporre al rischio di questa malattia. Uno studio pubblicato sul Journal of Bone and Mineral Research sembra confermare questa ipotesi, specificando che la vittima di questo effetto negativo del caffè sarebbe il femore delle donne più avanti con gli anni. Donne più giovani sperimenterebbero invece un effetto totalmente opposto: in giovane età la caffeina sembra infatti aumentare la densità ossea.
    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Via | Medical Daily

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog