Le proprietà del cisto e le sue virtù terapeutiche

Cisto, le proprietà

Il cisto è una pianta dai fiori di colore rosa intenso che appartiene alla famiglia delle Cistaceae, ed è un arbusto sempreverde che fiorisce nel periodo che va da marzo a giugno nei prati aridi e nelle zone del bacino mediterraneo. Il nome scientifico di questa pianta è “Cistus incanus L.”, e deriverebbe dalla parola greca “kistis”, ovvero vescichetta, parola che indica la particolare forma dei frutti di questa pianta.

In passato, la gommo-resina del cisto è sempre stata utilizzata nella medicina popolare in qualità di aromatizzante nell’ambiente cosmetico. Ancora oggi tale pianta viene utilizzata come fissativo e componente per la realizzazione di profumi, ma le proprietà di questa particolare pianta non finiscono qui.

Nelle zone del mediterraneo, nel Medio Oriente e nel Nord Africa il cisto sarebbe infatti utilizzato anche come rimedio naturale contro episodi di diarrea, febbre, ulcera e come antinfiammatorio. Di questa pianta viene utilizzato soprattutto il suo estratto acquoso, dal momento che conterrebbe una grande quantità di polifenoli dalla spiccata valenza antinfiammatoria, antiossidante ed immunomodulante. Grazie alla sua composizione polifenica inoltre, il cisto vanta anche un’ottima attività antiossidante, antibatterica, antivirale, immunomodulante, spasmolitica e gastroprotettiva.

L’estratto di questa pianta verrebbe infine impiegato anche nella cura di infezioni della pelle indotte da lieviti, come la "Candida albicans", per via della sua azione antimicrobica. Insomma, si tratta senza dubbio di una pianta dalle preziose proprietà terapeutiche, non trovate?

via | Inerboristeria
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail