Sogliole tossiche: falso allarme?

Sogliole tossiche: falso allarme?

Le sogliole del Santuario dei Cetacei, contrariamente al dossier pubblicato nei giorni scorsi da Greenpeace, sarebbero sicure. Ad affermarlo è il professor Silvano Focardi, ordinario di Ecologia all’Università di Siena e direttore del Centro di Ricerche per la Sicurezza Alimentare del dipartimento di Scienze ambientali. Secondo le analisi, commissionate da Greenpeace al Dipartimento di Scienze […]

Le sogliole del Santuario dei Cetacei, contrariamente al dossier pubblicato nei giorni scorsi da Greenpeace, sarebbero sicure.

Ad affermarlo è il professor Silvano Focardi, ordinario di Ecologia all’Università di Siena e direttore del Centro di Ricerche per la Sicurezza Alimentare del dipartimento di Scienze ambientali.

Secondo le analisi, commissionate da Greenpeace al Dipartimento di Scienze Ambientali dell’Università di Siena, tutti i campioni analizzati (31 esemplari prelevati in 5 aree al largo di Genova, Lerici, Viareggio, Livorno e Civitavecchia) risultavano contaminati da metalli pesanti.

“L’errore – spiega Focardi – deriva dal fatto che i risultati del rapporto sono espressi sul peso secco del pesce anziché sul peso fresco, come invece prevede la legge per stabilire i valori massimi tollerabili. Il calcolo sul peso secco porta ad ottenere valori almeno cinque volte superiori”.

“Inoltre – continua Focardi – delle 31 sogliole prese in esame, solo alcune (provenienti da Civitavecchia) la concentrazione di mercurio è risultata essere poco sopra la norma”.

Siamo contenti se la situazione è meno grave di quanto prospettato, ma lo saremmo ancora di più se il limite previsto dalla normativa per il mercurio (0,5 microgrammi per chilogrammo di peso fresco di pesce) fosse pari a zero.

@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all’autore

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog