Gli zuccheri della Klamath

Gli zuccheri della Klamath

Le microalghe Klamath sono organismi primordiali e sono perciò, come i batteri, procarioti cioè protocellule molto piccole e semplici, i cui contenuti nutritivi sono facilmente assimilabili. Gli zuccheri presenti nell’alga Klamath (circa il 18%) sono simili al glicogeno umano, la forma in cui immagazziniamo gli zuccheri di riserva nel fegato e nei muscoli per poterli […]

Le microalghe Klamath sono organismi primordiali e sono perciò, come i batteri, procarioti cioè protocellule molto piccole e semplici, i cui contenuti nutritivi sono facilmente assimilabili.

Gli zuccheri presenti nell’alga Klamath (circa il 18%) sono simili al glicogeno umano, la forma in cui immagazziniamo gli zuccheri di riserva nel fegato e nei muscoli per poterli poi utilizzare velocemente quando abbiamo bisogno di energia.

La Klamath possiede infatti una parete cellulare non rigida, formata non di cellulosa, ma da una membrana cellulare soffice e flessibile composta da uno strato interno di peptidoglicani che il nostro corpo utilizza come immediata fonte di energia e di una glicolipoproteina che fa da ottima sostanza veicolante a tutti i nutrienti.

Gli zuccheri dell’alga Klamath, quindi sia per la loro forma sia per tutti i cofattori (vitamine, oligoelementi, enzimi) in essa presenti, sono assimilati in modo completo e ottimale.

Approfondimenti
Prokaryota

@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all’autore

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog